Confindustria Modena
Imprese
ARCHIVIO

Stampa l'articolo

Impresa e famiglia: una storia intrecciata

Le tappe fondamentali del Gruppo Fabbri dagli Anni Trenta a oggi

La macchina tipografica dell'inizioNel secondo dopoguerra nasce la ditta Fabbri Arti Grafiche dall'evoluzione della piccola tipografia "Antonio Monti" che Ennio Fabbri rilevò negli anni Trenta.

Gli anni Cinquanta vedono l'ingresso di Fabbri Arti Grafiche nel settore dell'imballo frutta e agrumi grazie all'installazione delle prime macchine da stampa flessografiche a rotocalco.

Negli anni Sessanta Ermanno Fabbri fonda Automac, azienda che si occupa della produzione di macchine per l'imballaggio automatico alimentare per l'industria e il retail. Nello stesso periodo Fabbri Arti Grafiche si dedica alla produzione di film retraibili utilizzabili da queste macchine.

Agli inizi degli anni Settanta Automac brevetta e lancia sul mercato una macchina confezionatrice automatica che basa il suo funzionamento su di un innovativo film estensibile, apparso per la prima volta negli Usa negli anni Sessanta e prodotto da Fabbri Arti Grafiche.

Automac 70/F, la prima macchina automatica per l'avvolgimento di agrumi e fruttaQuesta importante innovazione nel mercato del packaging alimentare è il fattore trainante di una fase di forte sviluppo che porta il Gruppo Fabbri ad assumere un ruolo di primo piano nel settore a livello internazionale.

All'inizio degli anni Settanta Ermanno Fabbri decide di implementare il livello della tecnologia utilizzando la proverbiale precisione svizzera. Nel 1974 rileva la Plastar Sa di Muzzano sviluppando la produzione che passa dai semplici sacchetti di plastica stampati alle pellicole trasparenti per l'avvolgimento dei prodotti freschi. Nel 1976 viene creata la "sezione meccanica" destinata alla produzione delle macchine per il confezionamento che nel 1978 diventa Waldys Sa.

Con l'obiettivo di migliorare i servizi verso i clienti in ambito tecnico e commerciale anche a livello locale, vengono create negli anni Settanta e Ottanta le società Automac France (Francia), Walstar (Germania), Teixpac (Spagna) e Automac Uk (Inghilterra). L'esigenza di fornire al mercato soluzioni tecnologiche innovative porta alla costituzione di Awax, società di ricerca e sviluppo del gruppo.

Qui nascono la generazione delle macchine Elixa ed il film Koex, parti di un progetto innovativo di integrazione tra una nuova macchina con perfetto controllo elettronico e un film che ne esalta le prestazioni.

L'investimento in ricerca e sviluppo continua e conduce alla realizzazione dei progetti Atmopack e Toplid che utilizzano un innovativo sistema di packaging in atmosfera protettiva (Map).

Dal gennaio 2007 Plastar Sa e Waldys Sa sono state assorbite per fusione da Gruppo Fabbri. Nell'ottobre 2008 Gruppo Fabbri Spa ha incorporato le società Automac Spa, Fabbri Arti Grafiche Spa, Awax Srl, delineando una nuova struttura aziendale più snella e flessibile.

Nel dicembre 2009 Gruppo Fabbri International è stata assorbita da Gruppo Fabbri Spa che ha assunto la funzione di capogruppo con sede legale a Vignola, completando così il processo di semplificazione della struttura societaria del gruppo.

(20 gennaio 2011)
Argomenti: Plastico