Confindustria Modena
Attualità
ARCHIVIO

Stampa l'articolo

Il programma formativo di Confindustria Ceramica

Un programma di formazione per l'intera filiera ceramica straordinario per dimensioni finanziarie dell'intervento, innovativo per le tematiche affrontate e gli ambiti di azione geografica, strategico per l'impatto atteso sulle imprese. Un'iniziativa di formazione continua resa possibile dal lavoro congiunto di Confindustria Ceramica, l'associazione che riunisce le imprese industriali del settore ceramica, Fondimpresa, il più grande fondo interprofessionale italiano dedicato alla formazione continua, e Cerform, l'ente di formazione con sede a Sassuolo dedicato al settore.

Pur partendo dal distretto ceramico di Sassuolo, nel quale è concentrata la maggior parte della produzione italiana di piastrelle e tecnologia ceramica, l'attività formativa interesserà anche l'area di Civita Castellana nel Lazio, Vietri sul Mare in Campania, la Liguria e Genova in particolare, Milano e le zone circostanti senza tralasciare Veneto e Friuli-Venezia Giulia. Un vero programma nazionale, che grazie a una dotazione superiore al mezzo milione di euro, è in grado di interagire con i dipendenti delle aziende industriali produttrici di piastrelle di ceramica, ceramica sanitaria, laterizi e macchine e impianti per la produzione ceramica.

Gli interventi formativi si orientano da un lato verso le necessità delle singole aziende, dall'altra verso una azione di rilancio, in chiave sistemica e condivisa, di modelli di sviluppo delle imprese che comprendano anche la formazione continua dei lavoratori.

Quattro sono gli ambiti nei quali si struttureranno gli interventi. Il primo è quello relativo all'innovazione, declinata in termini di prodotto, processo e organizzativa; il secondo è quello relativo alla crescita dimensionale dell'impresa, con un focus particolare sulle necessarie competenze professionali e di processo. A queste si aggiungono poi le attività formative volte a migliorare i processi di integrazione tra imprese e le competenze per operare con successo sul mercato internazionale.

(18 gennaio 2010)
Argomenti: Formazione