Confindustria Modena
Società
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
sanità

Il Policlinico è a misura di donna

L'Azienda Ospedaliero-Universitaria è uno dei cinque ospedali della nostra Regione ad aver ottenuto “tre bollini rosa”, il massimo del punteggio assegnato

L’Azienda Ospedaliero-Universitaria per la terza volta consecutiva e per il biennio 2012-2013 è stata confermata come "Ospedale di riferimento" nazionale per le malattie femminili. Il premio è ideato dall’Osservatorio nazionale sulla salute della donna (Onda). La cerimonia di consegna dell’attestato si è tenuta giovedì 15 dicembre nella Sala delle Conferenze della Camera dei Deputati a Roma alla presenza di una rappresentanza della direzione aziendale. Il Policlinico di Modena, infatti, è uno dei cinque ospedali della nostra Regione ad aver ottenuto “tre bollini rosa”, il massimo del punteggio assegnato, confermando il riconoscimento ottenuto nel 2007.

L’incontro, presieduto da Francesca Merzagora, presidente Onda, ha visto la partecipazione di Renato Balduzzi, ministro della Salute, Walter Ricciardi, Ordinario di Igiene e Medicina preventiva, Università Cattolica di Roma, Annarosa Racca, presidente Federfarma, Sergio Tonfi, direttore Comunicazione Philips, Maria Paola Corradi, Ospedale Sant’Andrea di Roma, Carlo Rinaldo Tomassini, Azienda Ospedaliero-Universitaria Pisana.

Il programma Bollini Rosa ideato da Onda mira a individuare e premiare gli ospedali italiani "vicini alle donne", che offrono percorsi diagnostico-terapeutici e servizi dedicati alle patologie femminili di maggior rilievo clinico ed epidemiologico, riservando particolare attenzione alle specifiche esigenze dell’utenza rosa. Complessivamente sono 224 gli ospedali italiani presi in considerazione in questa "speciale" classifica che assegna: 3 bollini rosa a 47 ospedali, 2 bollini rosa a 113 ospedali e 1 bollino rosa a 64 ospedali.

Le strutture premiate sono state quindi inserite sul sito http://www.bollinirosa.it/ e promosse all’interno della Guida Nazionale Bollini Rosa. Inoltre, grazie a un accordo con Federfarma, tutte le farmacie segnaleranno gli ospedali "amici della donna" più vicini alle utenti.

(30 dicembre 2011)
Argomenti: Sanità