Confindustria Modena
Attualità
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
confindustria modena

Il Gruppo Giovani in visita da Artemide

Una delegazione di giovani industriali modenesi è stata accolta da Ernesto Gismondi, che del gruppo di Pregnana Milanese è fondatore, presidente e ad

Da sinistra: Ernesto Gismondi e Davide MalagoliNel settore dell'illuminazione residenziale e professionale d'alta gamma è uno dei leader mondiali. Oggi opera attraverso 24 società controllate e vanta una rete distributiva che comprende quasi 60 showroom monomarca nelle più importanti città del mondo. I suoi prodotti sono distribuiti in 83 diversi Paesi. Con 5 unità produttive in Italia, Francia, Ungheria e Stati Uniti, 2 vetrerie e 2 strutture di Ricerca e Sviluppo in Italia e Francia, impiega circa 700 dipendenti.

Il profilo di questo colosso (che ha chiuso il 2009 con un fatturato di 110 milioni di euro) risponde al nome di Artemide e, nella sua sede di Pregnana Milanese, si è svolta la visita più recente del Gruppo Giovani di Confindustria Modena.

I giovani imprenditori sono stati accolti da Ernesto Gismondi, che del Gruppo Artemide è fondatore, presidente e amministratore delegato. Gismondi ha condotto la delegazione modenese all'interno dei diversi reparti, soffermandosi in particolare sul fiore all'occhiello dell'azienda: il centro di innovazione "Giacinto Gismondi".

«Artemide», sottolinea il presidente del Gruppo Giovani di Confindustria Modena Davide Malagoli, «è una azienda di eccellenza, ricca di spunti per noi giovani imprenditori, e non solo perché la sua posizione di leadership e la sua notorietà a livello mondiale la rendono una realtà interessante da studiare. La sua peculiarità è proprio nel saper tuttora conciliare una perizia e una qualità artigianali con un'organizzazione industriale, l'estro del design con una accuratissima attività di ricerca e sperimentazione su materiali, fonti luminose, forme e funzionalità innovative».

(27 settembre 2010)
Argomenti: Confindustria