Confindustria Modena
Stampa l'articolo

Il fatturato per "famiglie di macchine"

Le macchine per la formatura dei materiali ceramici rappresentano il 25,1 per cento del fatturato complessivo, seguite dagli impianti di smaltatura e decorazione con il 16,9 per cento, dalle macchine di cottura con il 12,2 per cento, e da quelle per la preparazione delle terre al 10,5 per cento.

In recupero sul 2009 le vendite di tutte le tipologie di macchine, eccezion fatta per le tecnologie di formatura (-16 per cento), per la preparazione terre (-6,4 per cento), per l’engineering (-13 per cento) e gli strumenti di laboratorio (-8,7 per cento).

A trainare la ripresa sono invece le crescite delle vendite di macchine di fasi chiave del processo, quali la smaltatura e decorazione che, guadagnando il 20,1 per cento, hanno totalmente riassorbito il calo del 2009, anche grazie agli investimenti in tecnologia digitale.

Brillanti anche le performance delle macchine per l’essiccazione (+1,9 per cento), la cottura (+8,6 per cento), la scelta, il confezionamento e la palletizzazione (+28,8 per cento), di quelle per la finitura (+19,5 per cento), che hanno recuperato totalmente le perdite subite nel 2009, degli stampi (+9,2 per cento), dei sistemi per la depurazione (+16,4 per cento) e il controllo di qualità e processo (+499 per cento).

(10 giugno 2011)