Confindustria Modena
Stampa l'articolo

Ict, l'ateneo modenese premiato da Same

Dopo la fortunata spedizione nella Silicon Valley, la Scuola di Dottorato in Ict dell'Università di Modena e Reggio Emilia si guadagna nuovamente le luci della ribalta. Questa volta, a essere incassato è il premio del forum Same, l'evento internazionale tra aziende, università e centri di ricerca operanti nel settore microelettronico che si è tenuto presso il polo tecnologico di Sophia Antipolis (Francia).

I dottorandi Fabio Chiesi, Davide Dermit e Paolo Lucchi, con il supporto dei professori Mattia Borgarino della Scuola in Ict di Modena e Gilles Jacquemod del Politecnico di Nizza, hanno presentato il progetto "15 Ghz Dual-modulus 130nm Cmos Digital Frequency Divider". L'elaborato riguarda la fabbricazione di un prototipo di circuito integrato in tecnologia "130nm Cmos", destinato alla realizzazione di un ricevitore satellitare per trasmissioni multimediali. 

«Possibili campi d'applicazione? Radio e televisione», prova a semplificare Paolo Lucchi. «Questo risultato rappresenta un riconoscimento al lavoro e all’impegno dell’intero gruppo di ricerca, che si è giovato della collaborazione del Politecnico di Nizza, di un'azienda di progettazione del polo tecnologico di Sophia Antipolis e di due importanti consorzi come Cmp ed Europractice».

(26 ottobre 2009)
Argomenti: Ict, Enti locali