Confindustria Modena
Imprese
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
green economy

I seminari di Crit sull'ecoinnovazione

La società di Vignola ha inaugurato un ciclo di incontri di ecoinnovazione collaborativa. Proprio in queste settimane Crit sta partecipando agli Stati Generali della Green Economy patrocinati dal ministero dell'Ambiente

Favorire il trasferimento tecnologico tra aziende, Università e centri di ricerca, condividere le soluzioni più innovative a favore dell’ambiente: questi gli obiettivi del ciclo di incontri High Tech for Green Tech organizzato dal Crit di Vignola, che ha avuto inizio venerdì 22 giugno. Proprio in queste settimane Crit sta partecipando agli Stati Generali della Green Economy patrocinati dal ministero dell'Ambiente.

Al primo tavolo di lavoro, riservato alle aziende socie di Crit, faranno seguito altri incontri riguardanti diverse tematiche di grande interesse per tutte le aziende che intendono "ecoinnovarsi". Nel corso dei prossimi mesi le imprese si incontreranno per parlare di approccio al ciclo di vita (Life Cycle Assessment) ed Ecodesign, ma anche di impiego di nuovi materiali a ridotto impatto ambientale, fonti energetiche rinnovabili e tecnologie smart.

«Quello che ci auguriamo», afferma il direttore operativo di Crit Marco Baracchi, «è di riuscire a sviluppare una buona pratica di innovazione collaborativa indirizzata all’ambiente, attraverso la quale le aziende possano continuare a innovarsi».

Questa iniziativa di Crit è stata inserita sul sito Rio +20 Green Economy, la banca dati patrocinata dal ministero dell'Ambiente in cui sono raccolte le esperienze della società civile italiana relative alla Green Economy nel contesto dello sviluppo sostenibile e della lotta alla povertà, tema prioritario della Conferenza delle Nazioni Unite Rio+20.

(04 luglio 2012)
Argomenti: Terziario