Confindustria Modena
Società
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
il progetto

Heart Quake, il fashion scende in campo per l'Emilia

Otto importanti aziende concorrenti e operanti nel settore degli accessori per l'abbigliamento si sono messe insieme nel The Fashion Accessory Association (Faa)

Dopo i devastanti terremoti dello scorso maggio che hanno colpito al cuore molti comuni dell'Emilia-Romagna, otto importanti aziende concorrenti e operanti nel settore degli accessori per l'abbigliamento si sono messe insieme nel The Fashion Accessory Association (Faa) per contribuire concretamente alla ricostruzione, istituendo un fondo di solidarietà.

I membri della Faa (Cadica, Gat, Grafiche Sarti, Nastograf, Redmark, Reca Group, Siam Italia e Tessilgraf) sono convinti che il lavoro e la collaborazione solidale, sostenute da un sano ottimismo, riconsegneranno a breve l'Emilia-Romagna al ruolo di protagonista della produttività italiana.

The Fashion Accessory Association (Faa) sostiene il progetto Heart Quake e scende in campo con la sua "expertise" creando una collezione di accessori. Tutti i gadget saranno presentati in un sito internet sotto la voce "Donazioni On Line" e saranno caratterizzati dal messaggio "Heart Quake for Emilia". La grafica del logo è diretta ed espressiva. La regione Emilia-Romagna è rappresentata da un palpitante tempestio di cuori, trafitti dal sisma, ma medicati da un grande cerotto: la paura e il dolore non spezzeranno mai l'amore per questa terra tanto ferita.

I fondi raccolti nei prossimi sei mesi saranno destinati alla ricostruzione di una scuola emiliana colpita dal terremoto. «I giovani rappresentano la nostra speranza e tutti insieme possiamo garantire il loro futuro», affermano all'unisono le 8 aziende coinvolte. «Il progetto Heart Quake intende così anche rilanciare la produzione creando opportunità di extra lavoro per tante aziende colpite dal sisma».

(25 luglio 2012)
Argomenti: Cultura