Confindustria Modena
Imprese
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
cremonini group

Harry's Bar Trevi
La cultura vien mangiando

Il ristorante romano è affacciato sull'area archeologica "Città dell'acqua" e a pochi passi dalla celebre fontana

In un sol luogo la sintesi di due passioni umane: cultura e buona cucina. A sette anni dall’apertura, lo Spazio Cremonini al Trevi di Roma, il centro multifunzionale del gruppo dedicato ad arte, cultura e intrattenimento, si arricchisce di un raffinato locale, l’Harry’s Bar Trevi.

Al civico 6 di via San Vincenzo, a un passo dalla celeberrima fontana di Trevi, il patron Luigi Cremonini in persona ha presenziato all’inaugurazione.

Harry’s Bar Trevi, ricavato dai locali completamente ristrutturati e ampliati della precedente caffetteria, è gestito dallo chef Alessio De Carolis e offre un’ampia selezione della cucina tipica italiana e un ricco assortimento di aperitivi e vini da degustazione. Il locale ha dieci dipendenti e 85 posti a sedere, si estende su una superficie di 270 metri quadri ed è aperto dal lunedì al sabato dalle 10 all’una di notte.

Il ristorante è caratterizzato da una particolare cura degli arredi e offre un servizio di qualità ai frequentatori dello Spazio Cremonini al Trevi, il polo culturale che comprende anche il Mondadori Multistore, l’area archeologica “Città dell’acqua” e la sala cinema Alberto Sordi.

In occasione dell’inaugurazione è stata allestita la mostra “Centro-Periferia”, una selezione del concorso internazionale Federculture per giovani artisti: le opere, esposte nella splendida cornice della “Città dell’Acqua”, hanno creato un suggestivo contrasto tra l’area museale di epoca romana e le realizzazioni contemporanee di otto giovani talenti internazionali.

Cremonini, con oltre 9.500 dipendenti, è uno dei più importanti gruppi alimentari in Europa e opera in tre aree di business: produzione, distribuzione e ristorazione. Il gruppo, con ricavi totali per oltre 2.200 milioni di Euro nel 2008, è leader assoluto in Italia nella produzione di carni bovine e prodotti trasformati a base di carne (Inalca Jbs e Montana) e nella commercializzazione e distribuzione al foodservice di prodotti alimentari (Marr). Ha, inoltre, una presenza rilevante nel settore della ristorazione commerciale (Roadhouse Grill) e nella ristorazione in concessione a bordo treno, nelle stazioni ferroviarie, negli aeroporti e nelle aree autostradali (Chef Express).

(26 aprile 2009)
Argomenti: Agroalimentare, Cultura