Confindustria Modena
Stampa l'articolo

Guarda le aziende "in missione"

Cosben di Bomporto, specializzata nella produzione di attrezzi per macchine movimento terra e macchine telescopiche per i settori edile e agricolo. Fatturato 2009: 1,5 milioni di euro; numero dipendenti: 7; quota export: 43 per cento.

Elettrondata di Spezzano, che progetta e realizza impianti elettrici per sistemi di automazione industriale. Fatturato 2009: 6,5 milioni di euro; numero dipendenti: 40; quota export: 25 per cento.

Hansa Tmp di Modena, specializzata nelle produzione di componenti e sistemi oleodinamici. Fatturato 2009: 9,2 milioni di euro; numero dipendenti: 30; quota export: 72 per cento.

Hydrocontrol di Bologna, produce componenti oleodinamici per macchine mobili.

Officine Meccaniche Eme di Modena, specializzata nella produzione di cambi di velocità, di ponti differenziali e di riduttori. Fatturato 2009: 10 milioni di euro; numero dipendenti: 38; quota export: 80 per cento.

Officine Parmeggiani srl di Bologna produce organi di trasmissione e componenti oleodinamici. Fatturato 2009: 12 milioni di euro; numero dipendenti: 75; quota export: 72 per cento.

Safim di Modena, azienda specializzata nella produzione di freni per macchine industriali. Fatturato 2009: 18,1 milioni di euro; numero dipendenti: 84; quota export: 65 per cento.

Sag Tubi di Novellara, specializzata nella produzione di tubi. Fatturato 2009: 21,3 milioni di euro; numero dipendenti: 110; quota export: 28 per cento.

Socage di Bomporto che produce e vende piattaforme aeree autocarrate e cingolate. Fatturato 2009: 28,7 milioni di euro; numero dipendenti: 65; quota export: 25 per cento.

Tma di Spilamberto che produce argani idraulici ed elettrici per sollevamento o tiro. Fatturato 2009: 4,7 milioni di euro; numero dipendenti: 23; quota export: 40 per cento.

(08 febbraio 2011)