Confindustria Modena
Attualità
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
gli incontri

Gruppo Giovani, focus sul "lean thinking"

Il direttivo dei Giovani imprenditori di Confindustria Modena promuove un ciclo di seminari sul modello della "produzione snella"

Il logo del Gruppo Giovani di Confindustria ModenaDopo l'esperienza di "lean thinking" dello scorso settembre, presso la Crown Aerosols Italia di Spilamberto, il Gruppo Giovani di Confindustria Modena continua nell'approfondimento del tema, mettendo a punto un ciclo di seminari.

Il "lean thinking", modello che trae origine dalla giapponese Toyota, si pone come obiettivo l'ottimizzazione delle risorse e il recupero della competitività. Il cardine di questa filosofia aziendale è rappresentato dalla continua ricerca ed eliminazione degli sprechi, per produrre di più con un minor consumo di energie: capitale investito, spazio occupato, risorse umane, tempo. Lasciarsi penetrare, in azienda, da una logica produttiva snella ed efficiente significa aumento della produttività e incremento delle vendite.

Il percorso di seminari si svolgerà in collaborazione con Bonfiglioli Consulting, società di consulenza di direzione e organizzazione aziendale specializzata in "lean thinking" e innovazione.

Il ciclo di incontri, aperto agli associati di Confindustria Modena, è composto da quattro appuntamenti. Il primo si terrà giovedì 11 marzo alle ore 17.45, presso la sede degli industriali modenesi, e offrirà una panoramica complessiva dei principi basilari di "lean thinking".

Per confermare la propria presenza contattare la segreteria del Gruppo Giovani di Confindustria Modena: 059/448.361 o giovani@confindustriamodena.it. Maggiori informazioni su www.leanthinking.it.

(08 marzo 2010)