Confindustria Modena
Estero
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
internazionalizzazione

Goldoni approda in Sudafrica

L'azienda di Carpi in tre anni fornirà 200 trattori ad Agrico Machinery, impresa specializzata nella costruzione di trattrici per le coltivazioni estensive

Leo GoldoniGoldoni trattori sbarca in Sudafrica: l'azienda di Migliarina di Carpi ha vinto una commessa, del valore di otto milioni di euro, per fornire duecento trattori per la coltivazione di vigneti e frutteti alla sudafricana Agrico Machinery, colosso industriale specializzato nella costruzione di macchine agricole che conta più di 900 dipendenti e un fatturato di 140 milioni di euro. «Questa fornitura ci dà modo di apire un nuovo canale di mercato», dichiara il presidente Leo Goldoni. «Grazie alle nostre trattrici specializzate, nel 2009 siamo riusciti a contenere la crisi che ha colpito duramente il nostro settore e a porre le basi per il rilancio di quest'anno». In base all'accordo il partner sudafricano, che conta trenta filiali sparse su tutta l'Africa australe, distribuirà cinque diversi modelli di trattori Goldoni tra cui il "Quasar 90" l'ultimo nato e fiore all'occhiello dell'azienda carpigiana.

«Il nuovo trattore», afferma Leo Goldoni, «è stato realizzato in quattro anni con un investimento complessivo di quattro milioni di euro che vanno ad aggiungersi agli oltre 60 milioni che, dal 1998 a oggi, abbiamo speso in tecnologia e innovazione».  

Tra il 2008 e il 2009, la Goldoni ha commercializzato trattori "Quasar 90" per un valore superiore a 13 milioni di euro; per il 2010, l'obiettivo del gruppo è quello di vendere almeno 300 unità di questo specifico modello e di fatturare nove milioni di euro.

«Un'altra importante ragione del nostro successo, oltre all'alta qualità dei nostri trattori», puntualizza Goldoni, «è la fedeltà della nostra clientela, perché il nostro usato è come la Ferrari: mantiene il suo valore nel tempo. Per le nostre macchine, realizzate con tecnologia tutta italiana, siamo in grado di fornire tutti i pezzi di ricambio».

Grazie a questa commessa il Gruppo Goldoni conta di raggiungere, entro la fine dell'anno, un fatturato complessivo di 71 milioni di euro, otto milioni in più rispetto al 2009.

(12 luglio 2010)