Confindustria Modena
Stampa l'articolo

Gli altri appuntamenti di Cersaie

Se la creatività in architettura è al centro dell'incontro-aperitivo del 29 settembre con il designer di fama mondiale Karim Rashid, anche quest'anno al Cersaie trovano ampio spazio le occasioni di approfondimento e formazione con "Costruire, Abitare, Pensare", la ricca rassegna di convegni, seminari, incontri ed eventi dedicati al mondo dell'architettura, della ceramica e dell'edilizia, sempre con un occhio di riguardo alla sostenibilità. Possibili scenari, punti di vista inediti, "visioni" sul presente e sul futuro dell'edilizia sono affidate a protagonisti di fama mondiale. Diversi i filoni degli incontri, dalla ceramica in edilizia alle sempre più pressanti implicazioni di carattere ambientale, fino al rapporto tra mutamenti nell'architettura e più vasti cambiamenti culturali, nelle città come nella società, nel modo di vivere gli spazi urbani come nel modo di intendere la propria individualità.

Numerose anche le mostre, allestite sia nell'area della fiera che in città. Protagonisti assoluti dell'area esterna 48 di Cersaie saranno i giovani talenti e il loro "saper Fare", nel campo dell'architettura, della grafica, del design.

La prima sezione, Fare Architettura, ospita la mostra del progetto londinese del Central Saint Giles, realizzato dal Renzo Piano Building Workshop a Londra: omaggio a un edificio sorprendente, situato proprio nel cuore della City, in grado di valorizzare al massimo le potenzialità del colore in ceramica.

La sezione Fare Design presenta la Ceramic Tiles of Italy Playground. Ispirazione Naturale, una mostra frutto delle installazioni in ceramica realizzate da giovani designer in collaborazione con sette aziende ceramiche allestite in un apposito spazio verde.

La terza, Fare Grafica, raccoglie i giovani talenti che Confindustria Ceramica ha voluto rendere protagonisti dell'elaborazione del logo della manifestazione con il concorso Beautiful Ideas, l'iniziativa che ha coinvolto i migliori istituti e università italiane con corsi di grafica, architettura e design e che si è conclusa con la selezione della Apple Tile (la "mela di ceramica" realizzata da Alessandra Parodi, studentessa della Facoltà di Architettura di Genova) quale migliore rappresentazione dell'Eden Ceramico.

All'interno del Centro Servizi Cersaie, giovani designer e architetti si sono esercitati sui temi dell'interior con l'esposizione "Design Experience 2010-2011", la mostra che presenta i migliori progetti realizzati nell'ambito dei corsi del Consorzio Politecnico di Milano Poli.design.

Le mostre di Cersaie escono dai confini della fiera per coinvolgere l'intera città. Ed è proprio il manifesto immagine 2010 che diventa lo spunto per Cersaie Downtown. Le strade del design, un'anticipazione della fiera realizzata nel cuore di Bologna, dove grandi mele stilizzate diventano volumi ricreati con piastrelle o teche per contenere oggetti dell'arredobagno. Portare, ancora una volta, Cersaie nel cuore del capoluogo felsineo, coinvolgendo non solo i professionisti ma l'intera cittadinanza, è il presupposto del concorso di idee "Emilia-Romagna, urban polis future", realizzato da Confindustria Ceramica e Il Resto del Carlino in collaborazione con il social web Zooppa.

Un luogo virtuale dove i lettori ed i membri della community sono chiamati, partendo dai quartieri, da frammenti del tessuto cittadino o intere porzioni di città, a proporre soluzioni concretamente applicabili per disegnare il futuro di città moderne, vitali, tecnologicamente avanzate. Un unicum visibile attraverso l'omonima mostra allestita nell'area esterna 48.

(27 settembre 2010)