Confindustria Modena
Attualità
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
medolla

Giorgio Squinzi in visita alla Gambro

Prima di prendere parte al consiglio straordinario di Confindustria Emilia-Romagna, il numero uno di viale dell'Astronomia ha visitato lo stabilimento lesionato della multinazionale svedese

Martedì 12 giugno, in mattinata, il neopresidente di Confindustria Giorgio Squinzi ha visitato lo stabilimento di Medolla accompagnato dal presidente di Confindustria Modena Pietro Ferrari e dal direttore Giovanni Messori. La visita della multinazionale svedese ha preceduto il consiglio straordinario di Confindustria Emilia-Romagna a Finale, tenutosi nel pomeriggio presso la tensostruttura di via Seminario.

«Sono scioccato dall'ampiezza del disastro», sono state le prime parole del presidente di Confindustria Giorgio Squinzi. Poi, ragionando sulla sciagura che ha colpito tutta l'Area nord ha sottolineato: «Girando nell’area colpita dal sisma si nota come ci siano edifici recenti colpiti in maniera pesante e edifici più datati che hanno retto. Dovremo fare una rivisitazione del nostro modo di costruire e progettare».

Squinzi si è complimentato con i comandanti dei Vigili del Fuoco venuti dalla Toscana che nei minimi dettagli hanno spiegato le operazioni di recupero in corso presso lo stabilimento lesionato di Medolla.

Il numero uno di viale dell'Astronomia ha poi incontrato il management di Gambro Dasco e la presidente della business unit operations Silke Lerche, sottolineando più volte l'importanza di Gambro Dasco per l'intero distretto.

(14 giugno 2012)