Confindustria Modena
Attualità
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
confindustria emilia-romagna

Giorgia Iasoni eletta presidente dei Giovani Imprenditori

Durerà in carica fino al 2014. Nella squadra Claudio Bighinati di Ferrara, Alessandro Formica di Rimini, Gian Guido Riva di Bologna e Giusy Sassi di Parma

Giorgia IasoniIl passaggio di testimone è avvenuto in concomitanza con l’incontro "Europa, futuro delle imprese e giovani generazioni", che si è svolto presso la sede di Industriali Reggio Emilia, con la partecipazione del presidente nazionale Jacopo Morelli e del direttore generale di Assonime Stefano Micossi.

«Noi Giovani Imprenditori», afferma il neopresidente regionale Giorgia Iasoni, «abbiamo l’obbligo morale di rappresentare la parte più sana e produttiva del Paese, anche quando questo sembra sordo a ogni istanza di rinnovamento e, statistiche alla mano, risulta il più restio a ogni forma di cambio generazionale, in ogni settore trainante, dalla politica all’industria. A noi spetta il compito di rappresentare il "nuovo", incarnare il meglio del nostro sistema produttivo, scevro di condizionamenti e di paure, pronto a costruire il futuro delle imprese e delle giovani generazioni».

Giorgia Iasoni succede a Giovanni Mistè, che guidava i Giovani Imprenditori di Confindustria regionale dal 2008. In questi anni i giovani imprenditori emiliano-romagnoli, complessivamente circa un migliaio, hanno sviluppato un'intensa azione di diffusione della cultura d'impresa e del ruolo centrale dei valori imprenditoriali come l’impegno, la responsabilità e il merito.

Il nuovo presidente entra a far parte, in qualità di vicepresidente, del Comitato di Presidenza di Confindustria regionale guidato da Gaetano Maccaferri.

Il profilo di Giorgia Iasoni

Giorgia Iasoni, 36 anni, coniugata e mamma di Achille, Adele e Enrico, è vicepresidente di Ecologia Soluzione Ambiente, capofila di un raggruppamento di imprese che operano in diversi campi ma che vedono il settore ambientale come core business. L’azienda offre prodotti e servizi inerenti la produzione di impianti di depurazione acque reflue, di impianti per la raccolta dei rifiuti con isole ecologiche interrate, la gestione del parco cassonetti e la bonifica di terreni contaminati.

Ha sede a Bibbiano ed è presente in maniera capillare sul territorio nazionale tramite una rete commerciale costituita da filiali e opera anche all’estero tramite società controllate presenti sia in Europa sia in altri importanti Paesi. La produzione avviene attualmente in tre stabilimenti ubicati tutti nella provincia di Reggio Emilia. Il fatturato di gruppo supera i 30 milioni di euro, di cui circa un terzo rappresentato da esportazioni.

Entrata nei Giovani Imprenditori nel 2000, è stata componente del consiglio direttivo del Gruppo reggiano e della giunta di Industriali Reggio Emilia in rappresentanza degli stessi Giovani Imprenditori. È stata presidente del Gruppo Giovani dal 2008 al 2011 e vicepresidente dell’Associazione per lo stesso periodo.

(04 ottobre 2011)
Argomenti: Confindustria