Confindustria Modena
Imprese
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
ceramica

Florim, barra dritta sulla Rsi

Il gruppo ceramico ha pubblicato in questi giorni il suo terzo bilancio di sostenibilità

A fronte di uno scenario economico che rimane tuttora incerto, Florim archivia il 2010 con risultati complessivi incoraggianti, a conferma della validità delle proprie scelte strategiche.

Emergono in particolare i dati economici, che descrivono un’azienda certamente in salute, e gli investimenti pianificati nell’ultimo biennio, volti a porre la fabbrica al centro delle attività aziendali, con l’obiettivo di introdurre innovazione tecnologica e di prodotto migliorando al contempo la qualità dell’ambiente di lavoro.

Florim mantiene quindi l’impegno di redigere il Bilancio annualmente, affiancandolo ai tradizionali sistemi di controllo di gestione, come richiamo costante alla coerenza e all’impegno per il miglioramento delle proprie performance, cercando di coniugare competitività, innovazione e sostenibilità.

Una visione di lungo termine che il presidente di Florim, Claudio Lucchese, così sintetizza nell’introduzione al documento: «Siamo certi che il cammino intrapreso, fatto di sacrifici, tanta passione e attenzione alla sostenibilità economica, sociale e ambientale, sia l’unico modo per mantenere quel necessario equilibrio che ci consentirà di affrontare il futuro con serenità”.

(30 maggio 2011)
Argomenti: Rsi