Confindustria Modena
Società
ARCHIVIO

Stampa l'articolo

Filosofia tra cucina e grandi classici

La comunità è l’ingrediente principale degli otto “menù filosofici” ideati da Tullio Gregory che verranno proposti dal 18 al 20 settembre in oltre 50 ristoranti ed enoteche di Modena, Carpi e Sassuolo.

Tullio Gregory firma la sezione “cucina filosofica” del festival Filosofia fin dalla prima edizione. I menu completi si possono consultare nella sezione "cucina filosofica" del sito dove sono anche disponibili gli indirizzi dei ristoranti aderenti, con l’indicazione dei menu prescelti da ciascuno comprensivi dei prezzi praticati.

«La comunità si costituisce intorno al convito», spiega Gregory, «alla consumazione di un pasto comune al quale nelle antiche mitologie partecipano dei e uomini, morti e viventi, secondo forme rituali delle quali vi è ancora oggi traccia in pratiche presenti non solo in comunità di ispirazione religiosa, ma nell’uso o nell’interdizione di certi prodotti come in determinati riti di rendimento di grazie o di esorcismo».

L’edizione 2009, infine, si arricchisce inoltre di una nuova sezione, “La lezione dei classici”, ovvero i grandi libri sulla comunità presentati da altrettanti filosofi. Esperti eminenti commenteranno i testi che hanno maggiormente segnato la riflessione su questo tema, da Agostino a Machiavelli, da Marx a Tönnies, da Hobbes a Schmitt, fino a Arendt e Derrida.

(07 settembre 2009)
Argomenti: Cultura