Confindustria Modena
Società
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
il progetto

Piloti di F1 con la Scuderia Ferrari

Il Cavallino Rampante seleziona giovani talenti dell'automobilismo sportivo mondiale con l'obiettivo di inserirli nel mondo delle corse

Luca BaldisserriLa Scuderia Ferrari dà vita a una nuova iniziativa, denominata "Ferrari Driver Academy", rivolta alla selezione e alla crescita di giovani talenti nel panorama dell'automobilismo sportivo mondiale con l'obiettivo di inserirli nel mondo della Formula 1.

Un selezionato gruppo di giovani piloti sarà seguito nel processo di crescita, non soltanto dal punto di vista agonistico ma anche sotto il profilo umano e professionale. Il progetto, affidato al direttore sportivo della Scuderia Ferrari Luca Baldisserri, si svilupperà in maniera graduale lungo un percorso della durata pluriennale, che partirà dalle competizioni di kart per poi snodarsi attraverso le Formule intermedie fino ad arrivare a quelle propedeutiche alla Formula 1.

Un ruolo importante sarà rivestito dalla Aci-Csai, che collaborerà al programma attraverso la Scuola federale di Vallelunga.

«Questo programma ha un obiettivo molto chiaro: far crescere dei giovani che possano, un giorno, difendere i colori della Ferrari nel Campionato del Mondo di Formula 1», ha dichiarato il direttore della Gestione sportiva della Scuderia Ferrari Stefano Domenicali. «Vogliamo farlo in maniera originale, lavorando a 360 gradi sulle persone in modo da prepararle ad affrontare nella maniera più idonea tutte le componenti che fanno parte dell'automobilismo sportivo dei giorni nostri».

Il primo giovane scelto per far parte del programma è Jules Bianchi, vincitore quest'anno dei titoli "Piloti" e "Squadre" nella Formula 3 Euroseries, che ha fatto il suo esordio al volante di una F60 nei recenti test di Jerez.

(28 dicembre 2009)