Confindustria Modena
Economia
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
web

Factbook, il libro economico della Regione

Sul portale della Regione uno studio economico e statistico dell'Emilia-Romagna tutto da scaricare

Una fotografia economica, sociale e demografica dell'Emilia-Romagna? Da qualche settimana è on line "Factbook Emilia-Romagna", il documento di statistica navigabile o interamente scaricabile dal portale della Regione Emilia-Romagna.

Il lavoro è stato sviluppato insieme al Dipartimento di scienze statistiche dell'Università di Bologna con la collaborazione del professor Carlo Filippucci, del professore Andrea Cammelli e di Angelo Di Francia.

Gian Carlo Muzzarelli«L'obiettivo», ha sottolineato l'assessore regionale alla Programmazione territoriale Gian Carlo Muzzarelli, «è offrire, a tutti coloro che a vario titolo sono interessati a disporre di dati statistici affidabili e confrontabili sulle caratteristiche sociodemografiche, economiche e strutturali dell'Emilia-Romagna, uno strumento agile e di facile consultazione che consenta di avere un quadro generale della regione e del suo posizionamento in Italia e in Europa».

Il confronto interregionale è la prima caratteristica distintiva di questo Factbook. Si tratta di un punto di vista originale e strategico perché propone una rappresentazione dello stato del sistema sociale ed economico della regione, attraverso il confronto con altre regioni europee ad essa assimilabili sul piano del livello di sviluppo economico e sociale raggiunto. «Un confronto con le situazioni migliori a livello europeo», ha concluso Muzzarelli, «per comprendere se la regione è in grado di mantenere il passo delle aree più sviluppate».

Non si tratta, tuttavia, di un classico annuario statistico. La facilità di lettura e consultazione non ha sacrificato nulla al rigore metodologico e all'affidabilità: i dati sono tutti di fonte ufficiale e in questo senso costituiscono i "fatti", in quanto frutto di processi di raccolta e validazione certificato dagli istituti di statistica centrali sia nazionali sia europei.

L'approccio utilizza le buone pratiche sviluppate a livello internazionale (il Factbook dell'Ocse) e nazionale ("Noi Italia", pubblicato dall'Istat): il volume presenta una carrellata di grafici e semplici tabelle comprensibili da tutti, illustrando i punti di forza e di debolezza della regione, a confronto con il resto del Paese e dell'Europa, spiegando con parole semplici il senso degli indicatori statistici scelti.

(17 maggio 2010)
Argomenti: Enti locali