Confindustria Modena
Attualità
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
acimac

Entra nel vivo il progetto "Aracne"

Il laboratorio integrato per tecnologie e materiali innovativi per le costruzioni ecostostenibili

Si è tenuta presso la sede di Acimac (Associazione Costruttori Italiani Macchine e Attrezzature per Ceramica) la presentazione di Aracne, il laboratorio per lo sviluppo di tecnologie avanzate e materiali innovativi per costruzioni ecosostenibili avviato a novembre 2010.

«L’obiettivo del progetto», come ha ricordato l’assessore alle Attività produttive della Regione Emilia-Romagna Gian Carlo Muzzarelli, «è in primo luogo realizzare una rete strategica d’imprese nel settore dei materiali per l’edilizia, che in Emilia-Romagna ha necessità di fare maggiormente sistema».

Aracne è un laboratorio in rete costituito da tre importanti aziende emiliano-romagnole che operano nel settore della fornitura all’industria delle costruzioni: Colorobbia Italia, Smaltiflex e Srs, con il contributo di Acimac e in collaborazione con i laboratori Intermech (Modena), Matmec (Bologna) ed En&Tech (Reggio Emilia) appartenenti al circuito della Rete Regionale dell’Alta Tecnologia.

Obiettivo dell’iniziativa è quello di riunire le competenze distintive delle diverse realtà in un unico programma di ricerca che faccia capo a un laboratorio integrato per lo sviluppo di materiali (vetro piano, resine e metalli) e soluzioni applicative aventi proprietà tecnologiche superiori a quelle attuali, ottenute rispettando i vincoli della sostenibilità ambientale ed economica, sia nella fase di ricerca che in quella successiva di scale-up.

Il progetto destina significative risorse alla diffusione e alla valorizzazione dei risultati, attraverso una strategia di disseminazione che avrà il massimo impatto nella filiera e permetterà la condivisione delle attività, sia all’interno della rete integrata Aracne, sia all’esterno di questa. Per maggiori informazioni è disponibile il sito internet: www.aracne.emr.it

(03 maggio 2011)
Argomenti: Confindustria, Ceramico