Confindustria Modena
Imprese
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
innovazione

Edis, più business nell'era di Internet

Allo Smau di Bologna l'azienda è risultata vincitrice del premio Innovazione Ict nella categoria "Sistemi di comunicazione avanzati"

Allo Smau di Bologna è risultata vincitrice del premio Innovazione Ict nella categoria "Sistemi di comunicazione avanzati" «per essersi segnalata tra le imprese dell'Emilia-Romagna che hanno innovato il proprio business attraverso l’utilizzo delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione».

Edis, l’azienda modenese che produce figurine, card collezionabili e gadget promozionali, ha messo in pratica un concetto semplice ma non banale: nella società dell’Information technology, Internet è uno strumento di business capace di abbattere i costi della comunicazione e di migliorare i livelli di collaborazione interaziendale.

Il riconoscimento ottenuto è il coronamento di un processo di modernizzazione tecnologica partito dieci anni fa in concomitanza con la nascita di Leonardus (una delle quattro società che, insieme a Finedis, Edis e Edis Napoca oggi compone il Gruppo Edis). La necessità impellente, in quel momento, era dotare la nuova sede della neonata società di un centralino che fosse in grado di comunicare con l’omologo apparato Edis. «La cosa fu possibile», racconta l’Ict Manager di Edis Giovanni Bedocchi, «ma con una spesa ulteriore, per far sì che le due sedi si connettessero tramite la rete informatica Wan».

L’occasione propizia per cambiare approccio arriva con l’avvio di Edis Napoca (la sede rumena): «Ci siamo resi conto che rischiavamo di investire quantità di denaro eccessive in un centralino che, tutto sommato, apparteneva a una tecnologia sorpassata. In quel momento, Gencom, che già seguiva Edis per la parte di networking, ci ha consigliato di passare a Cisco Systems e sperimentare la tecnologia Voip. Non ci siamo fatti sfuggire la nuova opportunità e così abbiamo installato, nella sede rumena di Cluj-Napoca, l’innovativo software Call Manager Express. Siamo partiti collegando il Call Manager Express al centralino tradizionale che avevamo in dotazione presso Edis e Leonardus, procedendo quindi con passi graduali e investendo sempre il minimo indispensabile. Alla “prova del nove” il sistema si è rivelato efficiente e affidabile: Gencom, fornitore di servizi Ict, ci aveva fornito la tecnologia migliore per le nostre esigenze».

Giovanni BedocchiLa migrazione al Voip coinvolge tutte le sedi italiane, con l’implementazione di un Call Manager Cisco collegato al Call Manager Express in Romania. I vantaggi non tardano a manifestarsi: la scelta di Cisco permette a Edis l’accentramento dell’infrastruttura su Modena. «Come Ict manager ho la fortuna di poter gestire centralmente e in modo semplice l’intero sistema», spiega Bedocchi. L’ingente esborso iniziale, che senza la giusta lungimiranza ai più avrebbe suggerito un rapido dietrofront, si è ammortizzato con l’abbattimento dei costi di chiamate internazionali tra Italia e Romania.

«La sede produttiva di un’azienda», aggiunge l’Ict manager di Edis, «ha bisogno di comunicare costantemente con la sede centrale: ora le telefonate sono a costo zero. Se poi dalla Romania devo chiamare nel nostro Paese, la chiamata parte dal centralino italiano, con i costi di una chiamata nazionale verso un telefono fisso o mobile. Adesso per aggiungere un nuovo telefono senza fili, Edis si deve preoccupare solo della configurazione, con un risparmio di tempi e di costi di assistenza tecnica».

Il Gruppo Edis (circa 250 dipendenti e un fatturato 2008 che si attesta sui 25 milioni di euro), da oltre 35 anni collabora costantemente con i più importanti editori sul mercato nazionale e internazionale. La lunga esperienza dell’azienda nel campo dell'editoria si è arricchita nel tempo con prodotti ad alto contenuto tecnologico, come la stampa lenticolare e l’olografia.

(06 luglio 2009)
Argomenti: Ict, Grafico-editoriale