Confindustria Modena
Stampa l'articolo
formazione al femminile

E il Club dei 15 punta su "Progetto rosa"

Questo progetto vuole invogliare le studentesse di terza media a scegliere un percorso di studi tecnici. A Modena vi aderiscono 23 istituti

«Non credere alle favole, diventa protagonista del tuo futuro»: è con questo slogan che il Club dei 15 si rivolge alle studentesse delle terze medie. Lo scopo è di invogliare tante tredicenni a intraprendere un percorso di studi alternativo a quello dei licei. È ancora radicata, infatti, la convinzione che gli istituti tecnici offrano opportunità di istruzione solo per il genere maschile. A Modena, per esempio, negli indirizzi per l'industria e l'artigianato risultano iscritte studentesse con percentuali di circa il 10 per cento. 

Con "Progetto rosa" il Club dei 15 intende valorizzare l'istruzione tecnica anche tra le donne. "Progetto rosa" vuole contribuire a far crescere una cultura nuova, che metta al centro della scelta della scuola superiore la consapevolezza, il merito, l'interesse per le materie. La componente femminile nelle scuole tecniche è ancora molto bassa e questo significa rinunciare alla creatività e al contributo dell'universo rosa.

Nell'ambito del Club dei 15 sono 23 gli istituti tecnici modenesi che fanno parte del "Progetto rosa": Ipsia Corni (Modena), Ipia Vallauri (Carpi), Ipsia Ferrari (Maranello), Ipsct Morante (Sassuolo), Ipsia Don Magnani (Sassuolo); Itis Corni (Modena), Iti Fermi (Modena), Itg Guarini (Modena), Itg Barozzi (Modena), Its Selmi (Modena), Iti Leonardo Da Vinci (Modena), Itcg Baggi (Modena), Iti Volta (Modena); Itc + Ipct Meucci (Carpi), Ipa + Ita Spallanzani (Castelfranco Emilia), Ita + Itg Calvi (Finale Emilia), Itc + Ipc Luosi (Mirandola), Itc + Ipia Galilei (Mirandola), Ipc Cattaneo (Modena), Ipc + Itc Cavazzi (Pavullo), Iti + Ipiav Marconi (Pavullo), Itc "Paradisi" (Vignola), Ipct + Ipia Levi (Vignola). Scarica la brochure

(07 febbraio 2011)