Confindustria Modena
Imprese
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
confindustria emilia-romagna

Domani a Bologna il seminario "La piattaforma dell'elettronica organica"

Tecnologie d'avanguardia al centro di un workshop organizzato dall'associazione degli industriali in collaborazione con Enea e Alma Graduate School

Confindustria Emilia-Romagna organizza, in collaborazione con Enea e Alma Graduate School, un seminario di approfondimento sull'Elettronica organica (Organic and Large-Area Electronics), che si terrà domani alle ore 14.30 a Bologna a Villa Guastavillani, in via degli Scalini 18.

Si tratta di un tema di interesse strategico per le imprese dell'Emilia-Romagna, data le potenziali ricadute tecnologiche che può determinare in molti ambiti applicativi: dalle macchine per il packaging al biomedicale, dal tessile-moda all'energia, alla chimica, ai materiali, alle macchine da stampa.

L'Elettronica organica è una piattaforma tecnologica emergente che consente la realizzazione di componenti e sistemi sottili, leggeri, flessibili, a basso costo, dal ridotto impatto ambientale. Si basa sull'azione combinata di nuovi materiali funzionali ad alte prestazioni e processi di produzione ad alta velocità, su larga area e a basse temperature, compatibili anche con le plastiche, la carta e i tessuti.

Ha la potenzialità di integrare una vasta gamma di nuove funzionalità e rappresenta un'opportunità tecnologica che consente l'integrazione di componenti elettronici eterogenei. Alcuni esempi? Gli imballaggi intelligenti, dispositivi a Radio Frequenza (Rfid), display "avvolgibili", celle solari flessibili, illuminazione a basso consumo, dispositivi diagnostici e batterie stampabili.

(15 dicembre 2010)
Argomenti: Confindustria