Confindustria Modena
Imprese
ARCHIVIO

Stampa l'articolo

Da San Prospero le bollicine pigliatutto

Una gran medaglia d'oro, una medaglia d'argento, e la gran menzione assegnata ad altri quattro vini: è questo il risultato conseguito dalle Cantine Cavicchioli di San Prospero al diciottesimo Concorso enologico internazionale 2010, che si è svolto a Verona nell'ambito della fiera Vinitaly.

Si tratta del più selettivo e rigoroso concorso enologico del mondo, con appena 71 medaglie assegnate rispetto al totale dei partecipanti. Le valutazioni dei 3.646 campioni provenienti da 27 Paesi nell'ambito del concorso si sono svolte in 18 sessioni diverse, che hanno occupato 21 commissioni e 105 degustatori giurati, scelti fra i più autorevoli giornalisti ed enologi internazionali.

Sandro CavicchioliLa gran medaglia d'oro è stata vinta dal Lambrusco di Sorbara doc rosato amabile 2009 Cavicchioli nella categoria dei vini frizzanti (bianchi, rosati e rossi) amabili e dolci a denominazione di origine e indicazione geografica. Nella stessa categoria la medaglia d'argento è andata al Lambrusco di Sorbara doc amabile 2009 Cavicchioli. Gran menzione, invece, per il Lambrusco di Modena dop abboccato 2009 "Contessa Matilde" (categoria vini frizzanti rossi secchi e semisecchi) e per il Pinot chardonnay spumante brut "Metropol" 2008 (vini spumanti a denominazione di origine prodotti con metodo charmat).

«Un risultato che premia il nostro lavoro, da sempre attento alla qualità e al forte legame con il territorio», spiega Sandro Cavicchioli, direttore tecnico delle Cantine Cavicchioli. «Questi riconoscimenti confermano che la leadership del marchio Cavicchioli sul mercato nazionale del lambrusco è stata costruita nel tempo sul riconoscimento della continuità qualitativa e delle garanzie di prodotto da parte dei nostri clienti e del consumatore finale. Oggi siamo in testa agli indici di quota di mercato, distributivi e dei prezzi al consumo».

Quelle del Lambrusco e del Pinot Chardonnay non sono le uniche "bollicine" di casa Cavicchioli premiate al concorso internazionale Vinitaly 2010. Hanno infatti ottenuto la gran menzione nella categoria dei vini spumanti prodotti con metodo classico anche due spumanti docg Franciacorta prodotti dall'Azienda agricola Castelfaglia di Calino di Cazzago San Martino (Brescia), che i Cavicchioli conducono dal 1989. Si tratta del Franciacorta docg brut saten e del Franciacorta docg extra brut.

(19 aprile 2010)
Argomenti: Agroalimentare