Confindustria Modena
Attualità
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
scuola

Cultura tecnica, il futuro è adesso

Anche quest'anno l'istituto tecnico Fermo Corni promuove l'incontro tra aziende, università e studenti attraverso le "Settimane della scienza e della tecnica"

Portare le università e le aziende dentro la scuola, proporre agli studenti mostre e conferenze che riguardano scienza e tecnica, svolgere un'azione di orientamento nei confronti dei ragazzi delle scuole medie. Se di obiettivi primari, a proposito delle "Settimane della scienza e della tecnica", si deve parlare, è bene farlo in questi termini. L'istituto tecnico Fermo Corni, con il patrocinio del Comune di Modena, e in collaborazione con gli Amici del Corni, gli Amici delle Fonderie, l'Associazione Radioamatori di Modena e l'azienda Sir, propone per il settimo anno di fila un concentrato di iniziative a sostegno della cultura tecnica.

Il titolo di questa edizione è "Future is now" che vuole essere, afferma il referente del progetto Enrico Artioli, «uno stimolo ai vari indirizzi dell’istituto a guardare avanti e a preparare le giovani generazioni al tempo che li attende. È il momento di spezzare quel meccanismo perverso secondo cui all'istituto tecnico vengono solo gli studenti mediocri. Proviamo a rimettere al centro delle scelte curriculari le attitudini e le inclinazioni dell'alunno, ma soprattutto diciamo a chiare lettere che è su questi banchi di scuola che si costruisce l'eccellenza delle nostre imprese».

«La sensazione è che il vento stia cambiando», commenta il vicepreside del Corni Mario Noli. «Le iscrizioni al nostro istituto aumentano di anno in anno e sono sempre di più le aziende che ci chiedono gli elenchi dei diplomati per procedere con le assunzioni. La cultura tecnica è quella che dà al mondo gli strumenti per funzionare».

Il programma
Conferenze divulgative, mostre tecnico-scientifiche ed esperienze didattiche in laboratorio: l'istituto tecnico Fermo Corni, fino al 5 dicembre, è teatro di 32 lezioni tenute da professori universitari, tecnici e imprenditori delle aziende del territorio.

Nella sede di Largo Moro 25 si può ammirare "Dalla fucina alla meccatronica", la mostra di macchine utensili e robot allestita dagli Amici del Corni e dalla Sir. Nei locali del Polo Leonardo di via Leonardo da Vinci 300, invece, le mostre sono due: "100 anni fa il Nobel a Marconi: storia e futuro delle telecomunicazioni" in collaborazione con l’Associazione Radioamatori di Modena e "Da Marconi ai giorni nostri", l'esposizione filatelica curata dal Circolo Tassoni.

Lunedì 30 novembre, in mattinata, si è svolto l'evento clou: a Erio Tosatti è stato consegnato il premio "Fermo Corni". Tosatti, ex allievo dell'istituto, è oggi il direttore del settore di "Teoria degli stati condensati", presso la Scuola internazionale superiore di studi avanzati di Trieste, e deputy director del Centro internazionale di Fisica teorica Abdus Salam di Trieste. 

(30 novembre 2009)