Confindustria Modena
Imprese
ARCHIVIO

Stampa l'articolo

Crown Aerosols Italia fa il bis

Crown Aerosols Italia fa il bis. Dopo il successo dello scorso anno, l'azienda di Spilamberto scrive nuovamente il suo nome nella rosa dei vincitori del Premio Responsabilità sociale d'impresa promosso dalla Provincia di Modena. E questa volta lo fa nella categoria "Governance d'impresa", con "Etica e governance come chiavi del successo aziendale".

L'obiettivo principale del progetto è diffondere tra i propri dipendenti una cultura etica, attraverso la condivisione di procedure di lavoro definite da un codice etico aziendale e da modalità comunicative chiare e trasparenti. In sintesi un metodo operativo che, come si può leggere nell'abstract del progetto, «punta a tutelare gli interessi di tutti gli stakeholder: azionisti, clienti, comunità locale».

A ritirare il premio, presso la sala Panini della Camera di Commercio di Modena, è stato l'amministratore delegato di Crown Aerosols Italia Marco Padovani. «Ci riempie di soddisfazione e ci dà nuova linfa per continuare il percorso intrapreso il fatto che per il secondo anno consecutivo la nostra azienda venga premiata nell'ambito del premio Rsi della Provincia di Modena. Un premio che evidenzia come il progetto legato alla governance di impresa non sia altro che il nostro normale modo di operare».

«Specie in questa difficile situazione economica», continua Padovani, «il gestire in modo etico e trasparente le relazioni con dipendenti, fornitori e clienti, è a nostro parere una leva importante che, unita alle logiche di "lean production", innovazione di prodotto e sicurezza sui luoghi di lavoro, ci permette di continuare a gestire il nostro business con risultati apprezzabili».

Crown Aerosols Italia ha sede a Spilamberto e occupa 175 dipendenti specializzati nella produzione di contenitori acquistati da moltissime aziende per i più disparati usi (dalla panna montata, alla schiuma da barba fino agli insetticidi). Esporta per il 50 per cento sui mercati di Belgio, Olanda, Francia e Austria. Nel 2009 ha realizzato un fatturato di circa 46 milioni di euro.

(12 aprile 2010)