Confindustria Modena
Finanza
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
credito

La Regione incontra le banche

Prosegue il confronto tra Regione e istituti di credito. Ammontano a 700 milioni di euro aggiuntivi le risorse garantite, da banche e anche dai confidi, per favorire i finanziamenti del sistema bancario alle imprese regionali anche per il 2012. Questo è l'esito dell'incontro che si è tenuto nei giorni scorsi in viale Aldo Moro tra la Regione Emilia-Romagna e gli istituti di credito emiliano-romagnoli.

«L'importo, equivalente a quello erogato nel 2011, rafforza il sostegno degli istituti di credito all'economia regionale, nell'ambito delle strategie e dello sviluppo delineato dal nuovo Programma delle Attività produttive e della Ricerca» ha sottolineato l'assessore regionale alle Attività produttive Gian Carlo Muzzarelli.

«L'accesso al credito per le imprese», ha proseguito Muzzarelli, «è uno dei presupposti chiave per uscire dalla crisi economica, e le risorse a disposizione, destinate a sostenere liquidità, investimenti e internazionalizzazione, rafforzano la collaborazione del sistema bancario nei diversi tavoli di lavoro. Nell'incontro, la Regione ha ribadito la volontà di rafforzare i confidi e la loro ricapitalizzazione, per essere sempre più una robusta interfaccia tra imprese e banche».

La Regione ha anche deciso, insieme alle banche, di proseguire la collaborazione per favorire la provvista con fondi rotativi e fondi Bei ma anche approfondimenti sul settore dell'edilizia e delle cosstruzioni. Diverse le piste di lavoro: integrazione fra progetti delle imprese, contributi pubblici e finanziamento degli investimenti, impegno per smobilizzo credito verso la pubblica amministrazione, azioni informative, di formazione e di accompagnamento sui mercati esteri; inoltre, sostegno alle reti d’impresa e ai progetti in forma aggregata nonché impegno per percorsi di capitalizzazione delle imprese in grado rafforzare il rapporto fra imprese e banche.

(04 maggio 2012)
Argomenti: Credito, Enti locali