Confindustria Modena
Imprese
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
pisa

Cpl rilancia sulle energie rinnovabili

Inaugurato a Pisa "Sol Maggiore", l'impianto fotovoltaico più grande della Toscana da 3,7 MWatt realizzato in 4 mesi senza spreco di suolo

Roberto CasariL'impianto, che ha una potenza installata di 3,744 MWp e una capacità produttiva stimata di oltre 5 milioni di KWh annui, pari al fabbisogno di circa 3.000 famiglie, si trova nella zona industriale Navicelli, all'interno della vasca di esondazione che garantisce la sicurezza idraulica di una parte della città, e quindi è stato realizzato senza spreco di suolo altrimenti utilizzabile.

«L'impianto di Pisa rappresenta non solo è il più grande della Toscana ma anche il più veloce, realizzato in soli 120 giorni dalla nostra sede operativa di Arezzo guidata dall'ingegnere Moscetta», ha dichiarato il presidente di Cpl Concordia Roberto Casari. «Ciò che è determinante, in questo progetto da 10,5 milioni di euro, non sono solo le capacità tecniche e organizzative ma anche finanziarie, come confermato anche dal prestito sindacato da oltre 51 milioni ottenuto di recente dal nostro Gruppo per progetti rinnovabili».

Sul piano del beneficio ambientale l'impianto produce annualmente un risparmio di 93,5 tonnellate equivalenti di petrolio e consente l'abbattimento di 3.750 tonnellate di emissioni di anidride carbonica.

«"Sol Maggiore" è stata la nostra scommessa più grande, realizzata in tempi record grazie all'impegno e alla serietà dell'impresa Cpl», ha dichiarato Lorenzo Becattini, presidente di Toscana Energia. «In un anno e mezzo dalla nascita di Toscana Energia Green abbiamo appaltato i lavori, ottenuto tutte le numerose autorizzazioni e visto realizzare l'impianto nel rispetto della comunità e dell'ambiente, come confermano i riconoscimenti ottenuti a livello nazionale».

Soddisfazione per la qualità e rapidità della realizzazione è stata espressa anche da Paolo Mosa, amministratore delegato di Italgas, e dal sindaco di Pisa Marco Filippeschi che ha parlato di città vocata all'innovazione e alla sostenibilità: «Grazie all'impianto daremo impulso alla ricerca energetica e creeremo sul Canale dei Navicelli un centro dimostrativo per l'educazione dei giovani alle energie rinnovabili e al risparmio energetico».

(13 aprile 2011)
Argomenti: Terziario