Confindustria Modena
Società
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
sport

Conto alla rovescia per la Corrida dei modenesi

La manifestazione sportiva giunge alla sua trentottesima edizione. Anche quest'anno attesi migliaia di iscritti

Il conto alla rovescia per la trentottesima edizione della Corrida di San Geminiano è iniziato. Nella sede della Fratellanza 1874, la società organizzatrice dell'evento sportivo, continuano a fioccare le adesioni. Anno dopo anno, a partire dal 1973 quando si svolse la prima edizione, la Corrida è diventata sempre più amata e popolare.

All'inizio, sulle strade modenesi, si sfidarono atleti del calibro di Giuseppe Cindolo, Francesco Arese, Franco Fava, Venanzio Ortis, Loris Pimazzoni e Gelindo Bordin. Fino ad arrivare all'olimpionico Stefano Baldini (1995) e agli irresistibili keniani degli anni Duemila.

Ma la corrida non è solo professionismo. Accanto alle star c'è spazio anche per i "podisti per passione", quelli per cui la Corrida di San Geminiano non è nemmeno lontanamente paragonabile alla maratona di New York (nel senso che quella di Modena batte nettamente la competizione della Grande Mela).

Martedì 31 gennaio alle ore 14.30 da via Berengario prenderanno il via i classici percorsi: la Minicorrida di 3 chilometri e la Corrisangeminiano di 13,350 chilometri, due manifestazioni non competitive, che accompagneranno l’evento clou della "Corrida di San Geminiano", gara internazionale di 13,350 km.

Dal 23 al 30 Gennaio (escluso domenica 29) dalle ore 15 alle ore 19.30 presso la sede del Campo Scuola in via Piazza 70 sarà possibile iscriversi alle tre gare. Per la gara competitiva unitamente al pettorale verrà consegnato il chip gara, da restituire dopo l’arrivo. Il numero di pettorali che la Fratellanza 1874 mette a disposizione sono 1.000 e per motivi organizzativi non si accettano iscrizioni il 31 gennaio. Per quanto riguarda i percorsi non competitivi sarà possibile iscriversi anche martedì 31 gennaio, presso la segreteria di via Molza presso la zona di partenza/arrivo fino a esaurimento di pettorali. Il tetto massimo di partecipanti è di 5.000, che sommato ai mille competitivi dà una previsione di 6.000 corridori. Per richiedere ulteriori informazioni: 059828043 o 3311182291.

(20 gennaio 2012)
Argomenti: Cultura