Confindustria Modena
Stampa l'articolo

Contactless e il pagamento è più veloce

Bper e Banca Crv (appartenente al Gruppo Bper), in collaborazione con Visa Europe e Key Client Cards&Solutions, hanno avviato il progetto "BperCard V Pay Contactless" che, grazie alla tecnologia "senza contatto", permetterà di pagare con carta piccoli importi in meno di un secondo. Per il momento il progetto è attivo come sperimentazione nel centro di Modena e nei comuni di Vignola, Spilamberto, Savignano e Marano, tutti localizzati nella fascia pedemontana della provincia di Modena.

Complessivamente saranno coinvolti 10 mila titolari di carta, che potranno effettuare gli acquisti presso 200 esercenti convenzionati. Grazie al nuovo prodotto sarà possibile acquistare il giornale, un caffè o il latte, semplicemente avvicinando la carta a un lettore del terminale Pos, senza inserirla né digitare il codice segreto Pin.

La tecnologia di pagamento contactless, infatti, è stata creata e resa disponibile da Visa per consentire ai titolari di carta di effettuare spese di importo fino ai 15 euro. Il pagamento è autorizzato mediante la trasmissione sicura dei dati realizzata nel momento in cui si avvicina la carta al terminale. In caso di acquisti fino a 15 euro, l’esercente digita l’importo della transazione, poi il cliente avvicina "BperCard V Pay Contactless" al lettore e il display del terminale indica immediatamente che l’acquisto è completato. Le transazioni oltre i 15 euro (così come i prelievi di contante) verranno invece portate a termine tramite le modalità standard.

«Più del 70 per cento di tutti i pagamenti in contanti ha un valore inferiore ai 15 euro ed è effettuato presso esercenti che tradizionalmente non accettano le carte per tali importi», spiega Davide Steffanini, direttore generale Visa Europe in Italia. «Una delle ragioni è che gli esercenti e i consumatori in genere considerano l’utilizzo delle carte di pagamento per le spese di piccolo importo, meno veloce del pagamento in contanti. L’introduzione della tecnologia contactless giocherà un ruolo significativo nel modificare questo scenario».

«La partecipazione al progetto di Bper e Banca Crv conferma l’attenzione del Gruppo verso l’innovazione soprattutto nei comparti, come quello della monetica, dove più è sentita l’esigenza del miglioramento delle relazioni con la clientela», spiega Giulio Castagnoli, direttore Divisione Retail di Bper. «La tecnologia è quindi per noi uno strumento che consente di ridurre la complessità implicita nel funzionamento dei sistemi di pagamento a favore della massima semplicità».

(01 marzo 2010)