Confindustria Modena
Società
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
campagna ausl

Confindustria Modena, la solidarietà si tinge di rosa

Sbarca in via Bellinzona l'evento "Appuntamento in rosa" legato alla campagna di prevenzione del tumore al seno promossa dall'Ausl

L'onda rosa in Confindustria: "Ottobre Rosa", il mese di iniziative voluto e promosso dall’Azienda Usl di Modena per la prevenzione del tumore al seno, sbarca anche in via Bellinzona. Mercoledì 21 ottobre, presso l'auditorium "Giorgio Fini", dalle 18 alle 20, si terrà "Appuntamento rosa in Confindustria Modena. Le tante sfaccettature del rosa: parole per riflettere, ascoltarsi e un po' di musica", un’iniziativa al femminile con ospiti e musica.

Durante l’evento, e per tutta la notte, la sede di Confindustria Modena, con un gioco di luci simbolico, sarà illuminata di rosa. «La nostra associazione è fatta di donne e uomini prima ancora che di imprenditori, manager e lavoratori», ricorda il direttore di Confindustria Modena Giovanni Messori. «Siamo felici di contribuire a diffondere una cultura che mette in primo piano la salute».

All'incontro, presentato dalla giornalista Annalisa Bonaretti, interverranno Fabrizio Artioli, direttore dell'Unità operativa di Medicina oncologica degli ospedali di Carpi e Mirandola, Benedetta Benedetti, medico di Medicina generale e Silvana Borsari, direttore del Distretto di Modena nonché responsabile dei Consultori familiari della provincia di Modena.

Sono previsti anche intermezzi musicali della cantante Barbara Truzzi, e letture tratte da "...libere di vivere!", il libro in cui sono raccolti i testi di ex pazienti e pazienti ancora in terapia al Day hospital oncologico dell’ospedale Ramazzini di Carpi. Il volume "…libere di vivere!", edito dall’Associazione malati Oncologici Onlus (Amo), è curato dalla psicologa Maria Grazia Russomanno, e contrappuntato dalle fotografie toccanti e talvolta ironiche di Roberto Pagliani. Sarà possibile acquistare il volume, direttamente da Amo, durante l’iniziativa.

(16 ottobre 2009)
Argomenti: Confindustria, Cultura