Confindustria Modena
Finanza
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
credito

Confindustria Modena rinnova l'accordo con Cariparma

Innovazione tecnologica, estero e acquisto di nuove attrezzature sono alcune delle finalità a cui saranno destinate le linee di credito sancite nell'intesa

Giovanni BorlenghiInnovazione tecnologica, internazionalizzazione e acquisto di nuove attrezzature sono alcune delle finalità a cui saranno destinate le linee di credito messe a disposizione da Cariparma per gli associati di Confindustria Modena. In convenzione, anche prodotti strutturati per favorire il rafforzamento patrimoniale e la partecipazione delle aziende alle manifestazioni fieristiche, vetrine importanti per le imprese che operano sul territorio nelle diverse filiere.

«L'iniziativa», ha sottolineato Giovanni Borlenghi, responsabile Servizio Filiere Produttive e Credito Agevolato di Cariparma, «deriva dal costante confronto con il territorio. Questo ci consente di stabilire le principali esigenze delle aziende e i bisogni concreti ai quali fornire risposte rapide e mirate, che possano accompagnare le imprese modenesi nello sviluppo di nuove strategie industriali e commerciali. La conferma di questa collaborazione con Confindustria Modena testimonia la volontà della nostra banca di costruire un sistema a favore del tessuto produttivo locale nello spirito della Banca di prossimità».

Pietro Ferrari«Con le nuove regole di Basilea 3 alle porte», ha ricordato Pietro Ferrari, presidente di Confindustria Modena, «è importante per tutte le nostre aziende dotarsi di una struttura patrimoniale che possa facilitare l'accesso al credito anche per sostenere progetti di sviluppo a medio-lungo termine, sia in innovazione tecnologica sia in processi di internazionalizzazione. Con il rinnovo dell'accordo, Cariparma conferma l'attenzione nei confronti delle aziende modenesi».

Il Gruppo Cariparma è oggi presente nella Provincia di Modena con 17 filiali ed un Centro Imprese. Una presenza che, grazie alle sinergie con la rete del Gruppo Crédit Agricole e alle sue Società Prodotto (Leasing, Factoring e Assicurazioni), permette alla banca di essere un interlocutore di riferimento per le aziende del territorio.

(29 marzo 2011)
Argomenti: Credito