Confindustria Modena
Estero
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
cina

Expo di Shanghai, l'Emilia-Romagna si mette in vetrina

L'8 settembre ci sarà un workshop dedicato alle eccellenze del settore "sanità e life sciences" e il 9 una conferenza sulle green technology

Confindustria Emilia-Romagna partecipa all'organizzazione del programma di eventi del "sistema Emilia-Romagna" nell'ambito dell'Expo di Shanghai, confermando e rafforzando l'impegno e la partnership con la Regione per valorizzare il sistema produttivo regionale.

«In occasione dell'Expo di Shanghai», dichiara la presidente di Confindustria regionale Anna Maria Artoni, che guiderà la delegazione imprenditoriale dell'Emilia-Romagna in Cina, «presenteremo le eccellenze produttive della nostra regione».

Partner di Confindustria Emilia-Romagna per l'iniziativa è Banca Monte dei Paschi di Siena che supporterà, attraverso la propria filiale di Shanghai, le attività promosse dal sistema associativo per lo sviluppo di affari delle imprese emiliano-romagnole in Cina.

In occasione dell'Expo, Confindustria organizza insieme alla Regione alcuni importanti eventi con particolare riferimento al settore meccanico, tradizionale punto di forza dell'economia regionale, e ad altre due filiere all'avanguardia: tecnologie ambientali e sanità.

Tra le iniziative promosse da Confindustria in collaborazione con la Regione vi saranno infatti l'8 settembre un workshop dedicato alle eccellenze del settore "sanità e life science" e il 9 settembre una Conferenza sulle green technology, entrambi presso la Tongji University di Shanghai, alla quale interverranno tra gli altri il Presidente della Regione Vasco Errani e la Presidente di Confindustria regionale Anna Maria Artoni.

Un'altra iniziativa di particolare interesse per valorizzare l'impegno delle imprese dell'Emilia-Romagna in Cina sarà l'11 settembre: una delegazione composta dall'Assessore Regionale Gian Carlo Muzzarelli, da imprenditori emiliano-romagnoli e manager di aziende localizzate in Cina visiterà la nuova sede produttiva del Gruppo Bucci Industries nell'area industriale di Wujiang-Suzhou, del Past President regionale Massimo Bucci, che sarà inaugurata nell'occasione.

La partecipazione del sistema Confindustria si arricchisce con ulteriori iniziative: la conferenza del 9 settembre promossa da Confindustria Ceramica, che partecipa anche allo spazio espositivo dedicato alla filiera dell'arredo e dell'abitare, e gli eventi promossi da Unindustria Bologna collegati all'area dedicata al capoluogo regionale.

L'export emiliano-romagnolo in Cina ha registrato un aumento del 160 per cento dal 2000 al 2009 e un valore nel 2009 di 880 milioni di euro, e nel primo trimestre 2010 ha segnato una crescita del 41 per cento rispetto allo stesso periodo del 2009. Sono oltre 90 le imprese della regione presenti in Cina con una presenza commerciale e produttiva stabile, di cui circa 60 nell'area di Shanghai.

(03 settembre 2010)
Argomenti: Confindustria