Confindustria Modena
Imprese
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
vitivinicultura

Chiarli, Grasparossa da Guinness

Il lambrusco prodotto dall'azienda modenese nel secondo semestre 2009 è risultato il più venduto sul mercato della grande distribuzione

Chiarli GrasparossaÈ Grasparossa Chiarli il lambrusco più venduto sul mercato della grande distribuzione nel secondo semestre del 2009. Con oltre 1,7 milioni di euro di incassi e più di 470 mila litri venduti, il lambrusco Grasparossa di Castelvetro Doc Chiarli è il più apprezzato e ricercato dai consumatori italiani sugli scaffali degli ipermercati italiani, subito seguito dal lambrusco di Sorbara Doc.

In un mercato rilevante come quello del Lambrusco (nel 2009 oltre 41 milioni di fatturato nella grande distribuzione italiana), Chiarli conferma il suo primato e l'ottimo lavoro svolto negli anni.

Prodotti negli stabilimenti Chiarli di Modena, Grasparossa e Sorbara fanno da capifila al marchio Chiarli 1860 e, conquistando la posizione rispettivamente di primo e secondo lambrusco sul mercato della grande distribuzione, si rivelano un caso di successo per la capacità di crescere nelle preferenze dei consumatori italiani.

Quest'anno, per l'azienda vitivinicola, ricorre anche il 150° anniversario. La quarta generazione della famiglia, con i fratelli Anselmo e Mauro, porta avanti l'opera del fondatore Cleto Chiarli che cominciò la sua attività nel 1860.

(06 aprile 2010)
Argomenti: Agroalimentare