Confindustria Modena
Estero
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
vitivinicoltura

Chiarli al Vinexpo di Bordeaux

Il gruppo modenese sarà in Francia dal 19 al 23 giugno. Grazie a una "missione di sistema" organizzata dall'associazione Enoteca regionale "Emilia-Romagna" presenti anche altre aziende del territorio

Da Piacenza a Rimini alla prossima edizione della kermesse internazionale sul mondo del vino, Vinexpo (19-23 giugno a Bordeaux), saranno in degustazione tutti i vini della regione: Gutturnio, Ortrugo e Malvasia da Piacenza, Malvasia e Lambrusco da Parma, Lambrusco da Modena, Pignoletto da Bologna, Fortana da Ferrara, Sangiovese e Albana dalla Romagna.

Oltre al banco d'assaggio istituzionale, a Bordeaux sarà presente anche una nutrita rappresentanza di aziende del territorio, presenti con un proprio stand: Chiarli, Cevico, Medici Ermete, Donelli, Cantina di Sorbara, Cantine Lombardini, Cantine Riunite & Civ.

Con questo e molti altri progetti Enoteca Regionale Emilia-Romagna continua a far conoscere una realtà multiforme di cui fanno parte ben 260 soci. Partita dall’iniziativa di 18 fondatori, nel 1978 Enoteca ricevette il riconoscimento ufficiale dalla Regione che, con una legge apposita, la definì «lo strumento più idoneo per promuovere il vino regionale in Italia e all'Estero». Oggi l’Enoteca è rappresentativa di tutto l’universo produttivo dell’Emilia-Romagna e lo è a tal punto che in un paese con una grande tradizione enologica come la Francia i viticoltori si dicono assai interessati al modello emiliano-romagnolo.

(16 giugno 2011)
Argomenti: Agroalimentare