Confindustria Modena
Economia
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
bologna

Ceramica, Cersaie ai nastri di partenza

In vetrina, come ogni anno, il meglio della ceramica e dell’arredobagno mondiale. Numerosi gli eventi in programma, dedicati alle dinamiche economiche ma anche alle tendenze dell’architettura e del design

Il conto alla rovescia per l'inizio della ventottesima edizione del Cersaie si è quasi concluso. Cersaie aprirà i battenti martedì 28 settembre nel quartiere fieristico di Bologna.

Per architetti, interior designer, progettisti, imprese di posa e società di costruzione si tratta di una manifestazione imperdibile. Su uno spazio espositivo di 176.000 metri quadri, 1.012 imprese da tutto il mondo (di cui più di 250 non italiane) presentano al pubblico la loro offerta. Cinque i settori merceologici: piastrelle di ceramica (495, di cui 198 estere); apparecchiature igienico-sanitarie ed arredamenti per ambiente bagno (369, di cui 31 estere); a cui si aggiungono arredoceramica e caminetti; attrezzature e materiali per la posa e l’esposizione di prodotti ceramici; materie prime e attrezzature per prodotti ceramici; attività di servizi.

Ricco e di alto profilo, anche quest’anno, è il calendario degli eventi. A partire dal convegno inaugurale dal titolo "Cambio di clima?", in programma martedì 28 settembre 2010, alle ore 11, nella Sala Europa del Palazzo dei Congressi. Protagonisti del confronto, moderato da Maurizio Beretta, sono il sottosegretario al ministero dello Sviluppo economico Stefano Saglia, il presidente della Regione Emilia-Romagna Vasco Errani, il vicepresidente di Confindustria Alberto Bombassei, il professor Marco Fortis dell’Università Cattolica di Milano e il presidente di Confindustria Ceramica Franco Manfredini. Il convegno intende approfondire le principali tematiche socioeconomiche, con particolare attenzione alla congiuntura economica, alle infrastrutture e alla competitività territoriale e dei distretti.

Un posto d’onore, al Cersaie 2010, per il mondo dell’informazione. Due gli eventi di punta rivolti alla stampa internazionale.

Martedì 28 settembre alle 18 a Palazzo Re Enzo è prevista infatti una conferenza stampa internazionale. A fare gli onori di casa, il presidente di Confindustria Ceramica Franco Manfredini. Con lui, Vittorio Borelli, presidente delle Attività promozionali e Fiere dell’Associazione con sede a Sassuolo, il direttore generale di Ice Massimo Mamberti, Gianluca Marvelli, presidente di Assobagno ed Armando Cafiero, direttore generale Confindustria Ceramica. Nell’occasione i relatori illustrano lo stato dell’arte e i numeri dell’industria ceramica italiana, assieme alle strategie poste in essere sui diversi mercati internazionali. In programma anche la presentazione della campagna di comunicazione e promozione Ceramic Tiles of Italy e la cerimonia di consegna del premio internazionale "XIV Ceramic Tiles of Italy Journalism Award".

Secondo appuntamento con la stampa, quello di giovedì 30 settembre alle 10 nella galleria Architettura, dove è possibile intervistare il celebre architetto David Childs, appartenente a uno tra i più prestigiosi studi di architettura del mondo, Skidmore Owings and Merrill Llp. Gli altri appuntamenti di Cersaie

(23 settembre 2010)
Argomenti: Confindustria, Ceramico