Confindustria Modena
Società
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
la fiera

Cersaie, una mela per manifesto

Autrice del bozzetto è Alessandra Parodi, studentessa di Design del prodotto e degli eventi presso la facoltà di Architettura dell'Università di Genova

Il manifesto di Cersaie 2010Una mela di nove piastrelle verdi sovrastate da un picciolo stilizzato è la rappresentazione grafica del manifesto dell'edizione 2010 di Cersaie, il Salone internazionale della ceramica per l'architettura e dell'arredobagno, che si terrà a Bologna dal 28 settembre al 2 ottobre prossimi.

A disegnare il primo manifesto della XXVIII edizione, il primo della seconda decade del millennio, è Alessandra Parodi, studentessa di Design del prodotto e degli eventi presso la facoltà di Architettura dell'Università di Genova, coordinata dal professore Carlo Vannicola.

Nato dalla prima edizione del concorso Beautiful Ideas rivolto agli studenti di 10 tra università di architettura e istituti di design italiani, il manifesto è stato sviluppato sul concept dell'"Eden Ceramico", un tema improntato sul cambiamento della società in atto, che si confronta con nuovi scenari globali, e che richiede ai materiali ceramici, al design, allo sviluppo sostenibile un nuovo modo di abitare il pianeta.

Il concorso ha visto la presentazione di 123 elaborati, tra i quali la giuria composta da Lia Piano, Michele De Lucchi, Beppe Finessi e Franco Origoni ha scelto la facoltà di Disegno industriale di Genova e Alessandra Parodi quale vincitrice. Una molteplice rappresentazione dell'Eden Ceramico che, in occasione della prossima edizione di Cersaie nell'ambito delle iniziative del programma "Costruire, Abitare, Pensare", renderà visibili i 123 bozzetti del concorso attraverso una mostra aperta nei cinque giorni della manifestazione, un evento faccia-a-faccia fra giuria e studenti, la cerimonia di premiazione e il lancio della nuova edizione del concorso per l'ideazione dell'immagine della pagina Cersaie 2011.

Il concorso premia l'università vincitrice con cinquemila euro, lo studente selezionato per il primo premio con duemila euro e gli studenti di eventuali menzioni con 500 euro (per info sul progetto Beautiful Ideas: Cristina Faedi: cfaedi@confindustriaceramica.it).

(03 maggio 2010)
Argomenti: Confindustria, Ceramico