Confindustria Modena
Economia
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
edizione 2009

A Cersaie in scena il gotha dell'architettura

Mario Botta e Renzo Piano sono i nomi di spicco di questo ventisettesimo appuntamento con il Salone internazionale della Ceramica

Mario Botta e Renzo Piano: il gotha dell’Architettura sarà al Salone internazionale della Ceramica.

L'immagine-manifesto di Cersaie 2009 creata da Mario BottaIl primo è il nuovo "demiurgo" del manifesto della ventisettesima edizione di Cersaie 2009 (al quartiere fieristico di Bologna dal 29 settembre al 3 ottobre); il secondo, con la sua lectio magistralis, sarà il protagonista della "Giornata dell'architettura", in programma giovedì primo ottobre presso il Palazzo dei Congressi di Bologna.

«L’architettura è gravità, forma e materia che ospitano l’uomo e la vita», dice Botta a proposito della rappresentazione simbolo creata per Cersaie. «La ceramica viene dalla Madre Terra. Ho voluto ricordare, con questa immagine, da dove veniamo, di che cosa siamo fatti, dove è la nostra casa. Ma anche dove andiamo: il futuro è già qui».

Profili biografici

Mario BottaMario Botta. Nato nel 1943 a Mendrisio (Ticino), Mario Botta, dopo un periodo d’apprendistato a Lugano, frequenta il liceo artistico di Milano e prosegue i suoi studi all'Istituto Universitario d'Architettura di Venezia, dove si laurea nel 1969 con Carlo Scarpa e Giuseppe Mazzariol. La sua attività professionale inizia nel 1970 a Lugano. Realizza le prime case unifamiliari nel Canton Ticino e successivamente numerosi progetti in tutto il mondo. Da sempre impegnato in un’intensa attività didattica, nel corso degli ultimi anni si è attivato come ideatore e fondatore dell’accademia di architettura di Mendrisio dove insegna e ha ricoperto l’incarico di direttore. Tra le realizzazioni di Mario Botta sono da ricordare il teatro e casa per la cultura André Malraux a Chambéry; la galleria d’arte Watari-um a Tokio; la mediateca a Villeurbanne; il museo Sfmoma a San Francisco; la cattedrale della resurrezione a Evry; il museo Jean Tinguely a Basilea; la sinagoga Cymbalista e centro dell’eredità a Tel Aviv; la biblioteca municipale a Dortmund; il centro Dürrenmatt a Neuchâtel; il museo Mart a Rovereto; la torre Kyobo e il museo Leeum a Seoul; gli edifici amministrativi Tata Cs a Nuova Delhi e Hydrabad; il museo Fondazione Bodmer a Cologny; la chiesa Papa Giovanni XXIII a Seriate; la ristrutturazione del Teatro alla Scala di Milano, il nuovo casinò di Campione d’Italia, la chiesa del Santo Volto a Torino e il centro wellness Tschuggen Berg Oase ad Arosa. Tra le opere in costruzione da citare il complesso per uffici e residenze a Treviso, la riqualificazione dell’area ex Campari a Sesto San Giovanni, la biblioteca universitaria di Trento, il museo d’arte Bechtler a Charlotte, la galleria e museo d’arte della Tsinghua University in Beijing.

Renzo PianoRenzo Piano. Renzo Piano nasce a Genova nel 1937. Si laurea al Politecnico nel 1964. Tra il 1965 e il 1970, alterna i primi lavori sperimentali con il fratello Ermanno a numerosi viaggi di ricerca e di scoperta in Gran Bretagna e negli Stati Uniti. Nel 1971, a Londra, fonda lo studio “Piano&Rogers” in collaborazione con Richard Rogers, con cui vince il concorso per il Centre Pompidou di Parigi, città nella quale si trasferisce. Dai primi anni Settanta agli anni Novanta collabora con Peter Rice, creando l’“Atelier Piano&Rice”, attivo dal 1977 al 1981. Infine costituisce il “Renzo Piano Building Workshop”. Ha realizzato progetti in tutto il mondo: la Menil Collection a Houston, il Terminal dell’Aeroporto Internazionale Kansai a Osaka, la Fondazione Beyeler a Basilea, il Centro Culturale Jean-Marie Tjibaou in Nuova Caledonia, Potsdamer Platz a Berlino, il Nasher Sculpture Centre a Dallas, l’ampliamento dell’High Museum of Art ad Atlanta e della Morgan Library a New York, la Maison Hermès a Tokyo, la sede del New York Times, la California Academy of Sciences a San Francisco e l’ampliamento dell’Art Institute of Chicago. Tra i suoi più importanti progetti in corso ci sono l’ampliamento dell’Isabella Stewart Gardner Museum a Boston, la riqualificazione e ampliamento del Fogg Museum a Cambridge (Massachusetts) e del Los Angeles County Museum of Art, il Whitney Museum of American Art e il Campus della Columbia University a New York, l’ampliamento del Kimbell Art Museum a Forth Worth, la London Bridge Tower e St. Giles Court a Londra.

(20 luglio 2009)
Argomenti: Ceramico