Confindustria Modena
Economia
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
il bilancio 2009

Camera di Commercio, disavanzo economico a quota 300 mila euro

Sulla perdita pesano le minori entrate camerali alle voci diritti annuali e diritti di segreteria

Il consiglio della Camera di Commercio di Modena ha approvato il bilancio di esercizio dell'ente per l'anno 2009.

I dati rilevati dal conto economico evidenziano che a fronte di entrate pari a 20.823.574 euro, si sono rilevati oneri per 21.385.372 euro. La differenza di 561.797 euro è stata in parte compensata dal risultato della gestione finanziaria (interessi attivi) per 407.602 euro a cui va tolto il risultato negativo della gestione straordinaria (sopravvenienze attive e passive) pari a 72.483 euro, tenuto conto delle rettifiche di valore delle quote e azioni di società partecipate dalla Camera di Commercio (che hanno registrato un saldo negativo di 25.734 euro).

In sostanza, ne è derivato un disavanzo economico pari a 306.143 euro. In corso d'anno l'ente camerale ha messo a disposizione del sistema imprenditoriale modenese 7.215.683 euro, corrispondente a circa il 35 per cento delle proprie entrate.

«È un risultato che ci aspettavamo», ha commentato il presidente della Camera di Commercio Maurizio Torreggiani, «dal momento che gli effetti della crisi hanno sicuramente inciso sulle entrate camerali alle voci del diritto annuale e dei diritti di segreteria, voci che hanno complessivamente visto una riduzione complessiva di 300 mila euro. Quello che però preme di più sottolineare è lo sforzo che l'ente ha fatto per supportare le imprese in crisi: la Camera di Commercio, consapevole delle necessità delle imprese, ha provveduto, già a gennaio del 2009, a stanziare un milione di euro a supporto del sistema imprenditoriale della provincia».

(10 maggio 2010)
Argomenti: Enti locali