Confindustria Modena
Imprese
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
vignola

Cambio di proprietà per il Gruppo Fabbri

La famiglia Chiarva di Cuneo, coadiuvata dal fondo Igi Sgr, è il nuovo acquirente. Nei prossimi mesi avverrà il perfezionamento dell'accordo

«È stato raggiunto un accordo di massima fra la famiglia Fabbri e la famiglia Chiarva che subentra nella proprietà dell'azienda "Gruppo Fabbri" coadiuvata dal fondo Igi Sgr». Inzia così il comunicato stampa ufficiale con cui la famiglia Fabbri mette fine a una serie di voci circolate nei giorni scorsi e che avevano trovato riscontro anche su alcuni giornali locali.

L'accordo con Chiarva, la cui figura di maggior rilievo è Gianni Chiarva (vicepresidente della società di telecomunicazioni Sirti), è nelle fasi iniziali. «La nuova proprietà», continua il comunicato, «imprenditori da più generazioni presenti in diversi settori industriali con attività in Italia, Nord America e molti altri Paesi, si situa in una linea di continuità con i valori e i principi che hanno assicurato la vita e lo sviluppo dell'azienda fino ad ora e ha un chiaro progetto di ampliamento del gruppo».

Nei mesi a venire le due parti collaboreranno per garantire un passaggio di gestione il più lineare possibile. «Questa decisione», conclude la nota ufficiale dell'impresa vignolese di via per Sassuolo 1863, «è stata presa dalla famiglia Fabbri per assicurare al gruppo non solo una continuità ma una una crescita e uno sviluppo nel futuro».

Gruppo Fabbri è una realtà industriale internazionale leader in tecnologie e materiali per il food packaging. Con circa 600 dipendenti (divisi nelle 4 unità produttive in Italia e Svizzera e nelle 6 società commerciali e di servizio in Italia, Francia, Germania, Regno Unito, Spagna, e Svizzera) ha un fatturato consolidato di oltre 100 milioni di euro.

(20 gennaio 2011)
Argomenti: Plastico