Confindustria Modena
Attualità
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
unimore

Brexit, cosa cambia per la proprietà industriale?

Marchi, brevetti, Dop e Igp: i riflessi "giuridici" dell'uscita del Regno Unito dalla Ue saranno affrontati in un convegno ad hoc promosso dall'ateneo geminiano


La Brexit oltre a profonde implicazioni sul piano politico ed economico finanziario sta producendo una serie di interrogativi e questioni anche dal punto di vista giuridico sui rapporti tra Regno Unito e Paesi membri dell'Unione europea. Cosa succederà, per esempio, alla tutela della proprietà intellettuale e industriale? Cosa ne sarà di marchi, brevetti, Dop e Igp?

L'Università di Modena e Reggio Emilia per dare un quadro aggiornato della situazione ha organizzato il convegno "Brexit, proprietà industriale e antitrust" che si svolgerà venerdì 20 ottobre presso l'aula magna Giuseppe Dossetti (via San Geminiano 3, Modena).

La scaletta. Dopo i saluti di benvenuto da parte di Luigi Foffani, direttore del Dipartimento di Giurisprudenza, e di Daniela Dondi, presidente dell'Ordine degli Avvocati di Modena, introdurrà i lavori Gustavo Ghidini, professore della Luiss. Interverranno Marco Gestri, di Unimore, Loredana Gulino, direttore generale Ufficio Italiano Brevetti e Marchi, Marco Ricolfi, dell'Università di Torino, Luigi Carlo Ubertazzi, dell'Università di Pavia, Gabriella Muscolo, componente dell’Autorità garante della Concorrenza e del mercato, e Giovanni Cavani, di Unimore. Scarica il programma

(17 ottobre 2017)
Argomenti: Enti locali