Confindustria Modena
Società
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
l'iniziativa

Bper invita a palazzo

Sabato saranno aperti al pubblico le sedi storiche di via San Carlo e di Corso Vittorio Emanuele

Adriaen Van Utrecht_Natura mortaBanca Popolare dell'Emilia-Romagna aderisce a "Invito a Palazzo", il progetto culturale promosso dall'Associazione Bancaria Italiana e giunto quest'anno alla sua IX edizione.

L'iniziativa nazionale prevede l'apertura al pubblico di 92 palazzi storici di proprietà di 54 banche; questi edifici storici rappresentano nel loro insieme uno straordinario patrimonio artistico, che le banche tutelano e valorizzano con passione e continuità.

Si tratta molto spesso di capolavori nascosti di grande rilievo che fanno parte della nostra storia e della nostra cultura, e che con questo progetto sono resi accessibili al grande pubblico.

Per l'occasione Bper aprirà al pubblico i propri palazzi storici di via San Carlo e di Corso Vittorio Emanuela, nel centro di Modena.

Il palazzo di via San Carlo, che dal 1959 è la sede della Direzione Generale della banca, ospita una raccolta di dipinti che consente di ripercorrere lo sviluppo della pittura in area regionale dal XIV al XVIII secolo.

Quest'anno, presso la sala al piano terra saranno esposti importanti dipinti di natura morta.

Palazzo Cavazza invece, che si trova in Corso Vittorio Emanuele a poca distanza dal Palazzo Ducale, è oggi sede del polo commerciale della banca. Costruito nel  settecento, sobrio e austero, si caratterizza per il maestoso scalone che conduce al piano nobile. Al centro dello scalone è oggi posta la scultura in marmo raffigurante Diana cacciatrice di Giuseppe Graziosi.

In occasione di questa edizione di "Invito a Palazzo" verrà qui ospitata una mostra dedicata a Maria Callas. Gli edifici si potranno visitare sabato 2 ottobre dalle ore 10 alle ore 19.

(29 settembre 2010)
Argomenti: Cultura