Confindustria Modena
Finanza
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
SISMA

La banca mobile di Bper a Crevalcore

Il gruppo bancario ha stanziato un plafond di 200 milioni a sostegno delle famiglie e delle imprese colpite dal terremoto

È stata inaugurata in questi giorni a Crevalcore, la nuova banca mobile di Bper. La sede, creta per assicurare la continuità operativa ai clienti e ai cittadini, è composta da due moduli affiancati e incernierati in un corpo unico, che offrono al pubblico un locale complessivo di circa 90 metri quadrati, ed è posta nell’area prospicente il futuro polo sanitario in corso di realizzazione.

Oltre alla banca mobile di Crevalcore sono attualmente cinque le filiali Bper ubicate nell’area del sisma che operano in strutture temporanee: a Mirandola, a Cavezzo, a Finale Emilia, Concordia e Soliera.

Inoltre, per sostenere le famiglie e le imprese colpite dal terremoto, Bper ha stanziato un plafond di 200 milioni: le operazioni di finanziamento sono state finora oltre 230, per un valore di circa 23 milioni.

Il gruppo bancario modenese ha sospeso 20.000 finanziamenti fino al 30 novembre. Al termine del periodo di sospensione previsto dalla legge, la banca è disponibile a valutare eventuali richieste di sospensione fino a un massimo di 12 mesi (a far tempo dal 20 maggio scorso), per la clientela che dovesse essere ancora in difficoltà, o per particolari situazioni da esaminare caso per caso.

L’offerta di sospensione della banca viene utilizzata anche per prorogare le rate su posizioni che, pur non rientrando nel perimetro del decreto legge, hanno subito danni effettivamente riscontrabili, o per le quali sono stati verificati requisiti oggettivi

(24 agosto 2012)
Argomenti: Credito