Confindustria Modena
Imprese
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
pubblicità e sicurezza

Ber Racing Italy premiata a Eicma

L'azienda modenese con la campagna "Non fare come lo struzzo, i caschi non sono tutti uguali" ha vinto il Gp Pubblicità Motociclistica 2010 nella categoria sicurezza

Ber Racing Italy si è aggiudicata il Gran Premio Pubblicità Motociclistica 2010 nella categoria sicurezza. L'importante riconoscimento è giunto in occasione di Eicma, il salone internazionale del Ciclo e del Motociclo che dal 2 al 7 novembre ha richiamato a Milano oltre 500 mila visitatori.

Alla votazione hanno partecipato oltre mille concessionari di tutta Italia che hanno scelto tra le migliori campagne pubblicitarie motociclistiche di quest'anno, suddivise in undici categorie.

La sfida ha visto confrontarsi tutti i più importanti marchi del panorama delle due ruote a motore: case motociclistiche e produttori di caschi, accessori e abbigliamento. Ha presentato l’evento Nico Cereghini. Hanno premiato i vincitori: Giacomo Agostini, Massimo Clarke, Costantino Ruggiero (direttore generale Eicma), Maverick Greissing (direttore Moto Dealer News e Superbike Italia), Francesco Risari (ad Moto.it e responsabile commerciale) e Ippolito Fassati (ad Moto.it e responsabile editoriale).

L'azienda modenese è stata premiata per la campagna pubblicitaria che le ha commissionato Arai ("Non fare come lo struzzo, i caschi non sono tutti uguali"), precedendo le réclame di concorrenti prestigiosi come Ancma e Ducati.

«Il soggetto volutamente provocatorio dello struzzo che pensa di evitare ogni pericolo nascondendo la testa sotto la sabbia», afferma il presidente di Ber Racing Maurizio Bombarda, che a Milano ha ritirato il premio, «segnala la costante ricerca della sicurezza dei prodotti Arai, esortando, allo stesso tempo, ogni motociclista a godere del piacere dell'andare in moto senza ignorare i rischi che ciò comporta: i caschi non sono tutti uguali. Ber Racing Italy ha scelto di commercializzare articoli di qualità, capaci concretamente di far apprezzare l'utilizzo della motocicletta o dello scooter, migliorando aspetti di sicurezza attiva e passiva, nonché il comfort del pilota o del passeggero».

(09 novembre 2010)
Argomenti: Terziario