Confindustria Modena
Imprese
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
bus qualità

Atcm, vita dura per i portoghesi

Dal 1° luglio al 31 agosto sono state circa 1.800 le multe emesse a carico di viaggiatori sorpresi senza regolare titolo di viaggio

La lotta ai "portoghesi" condotta da Atcm non è andata in ferie neppure in luglio e agosto. Anche negli ultimi due mesi, infatti, nei quali si verifica un fisiologico calo dell'utenza dovuto alla chiusura di scuole e aziende, l'attività di contrasto all'abusivismo sui mezzi pubblici è proseguita a pieno ritmo.

Sono state circa 1.800 le multe emesse dal 1° luglio al 31 agosto a carico di viaggiatori sorpresi senza regolare titolo di viaggio, mentre il totale dei verbali emessi nei primi otto mesi del 2010 è stato di 10.862, contro i 4.967 dello stesso periodo 2009, con un aumento percentuale pari al 118 per cento.

La soglia dei 10.000 verbali era stata superata solo nel 2008, quando furono 10.092 le multe emesse nel corso dell'intero anno. Aver raggiunto questo traguardo già ad agosto rappresenta per Atcm un risultato storico e prefigura un vero e proprio record per il prosieguo dell'anno in corso: non è azzardato ipotizzare per l'anno 2010 un totale superiore ai 15-16.000 verbali.

Questi risultati sono il frutto di un'intensa attività di contrasto al fenomeno dell'evasione tariffaria, che Atcm sta portando avanti dall'inizio dell'anno. L'operazione (denominata "Bus Qualità") ha portato alla creazione di una nuova struttura aziendale dedicata alla pianificazione e alla supervisione della verifica, con la riorganizzazione di tutte le fasi operative e l'aumento del personale addetto permanentemente ai controlli sulla regolarità di biglietti ed abbonamenti.

A partire da lunedì 20 settembre saranno operativi 60 nuovi "controllori". Si tratta di persone già in forza ad Atcm (autisti, impiegati, personale tecnico) che hanno dato disponibilità all'impiego nell'attività di verifica su base volontaria al di fuori del loro normale orario di lavoro. Questi nuovi controllori aggiunti hanno seguito nelle scorse settimane un corso di formazione, e opereranno in aggiunta ai verificatori in servizio permanente sulle linee urbane ed extraurbane. Le modalità del loro impiego sono regolate da un accordo siglato nel mese di giugno tra Atcm e le organizzazioni sindacali presenti in azienda.

(09 settembre 2010)
Argomenti: Terziario