Confindustria Modena
Imprese
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
sistemi informativi

Apex, una soluzione a portata di Zenit

L'azienda di Ilario Benetti, che ha rinnovato l'apparato Ced di Zenit, si è aggiudicata allo Smau di Bologna il premio Innovazione Ict 2009

Ilario BenettiAllo Smau di Bologna, il premio Innovazione Ict 2009 nella categoria “Architetture It” per aver realizzato un «datacenter sicuro, affidabile, modulare e altamente efficiente» è andato alla Apex di Modena, ma chi ha materialmente raccolto i frutti di una soluzione informatica “top di gamma” è la Zenit di San Cesario.

Zenit, tra le prime aziende in Italia nel settore elettropompe, si è affidata ad Apex per ristrutturare e rinnovare il proprio apparato Ced (l'unità organizzativa che coordina le apparecchiature e i servizi di gestione dei dati).

Grazie al supporto di Apc (leader globale nei servizi integrati di alimentazione e condizionamento), Apex ha massimizzato l’efficienza energetica della sala Ced di Zenit. Il processo di rinnovamento si è giovato della soluzione “Infrastruxure” che consente di selezionare componenti standardizzati per la creazione di soluzioni che integrano le fasi di alimentazione, raffreddamento e gestione dell’infrastruttura. La disponibilità del sistema informativo di Zenit è aumentata del 70 per cento.

L’utilizzo di un sistema modulare permetterà poi di supportare le future evoluzioni del parco applicativo, senza stravolgere l’architettura fisica che sta a monte. «Il premio Smau è motivo di grande orgoglio per Apex», sottolinea il legale rappresentante Ilario Benetti, «ma soprattutto testimonia come anche le pmi possano dotarsi di infrastrutture tecnologiche d’avanguardia. La protezione elettrica e il controllo della temperatura all’interno delle sale Ced sono problemi tanto delle grandi quanto delle piccole imprese. Quella che noi oggi proponiamo è una soluzione alla portata di tutti».

«Questo riconoscimento ci rende orgogliosi e in un certo senso premia anche noi di Apc, per l’impegno con cui lavoriamo accanto ai nostri clienti e con i nostri partner di canale come Apex», commenta Fabio Bruschi di Apc Italia. «Tutto ciò costituisce un segnale positivo del fatto che nel nostro Paese ci sono ancora spazi in cui l’impresa si impegna per l’innovazione: è una cultura che intendiamo supportare e diffondere per combattere crisi e recessione».

(10 agosto 2009)
Argomenti: Ict