Confindustria Modena
Estero
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
il seminario

Africa "off limits" per le imprese?

Martedì 21 giugno alle 16.30 in Confindustria Modena i Giovani Imprenditori organizzano un convegno per riflettere sulle conseguenze economiche della "primavera araba" nell'area africana

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
La guerra in Libia, le rivolte in Tunisia, la rivoluzione dei ciclamini in Egitto e i disordini nel Golfo Persico: la cosiddetta primavera del mondo arabo continua a fare notizia. Tra scenari in via di normalizzazione, e altri molto instabili, ci si chiede quali strategie impostare e a quali asset non rinunciare per continuare a fare impresa in tali aree.

Al contempo, la fascia subsahariana del continente africano, dopo un minimo rallentamento nel 2009, nel 2010 ha visto una crescita del Pil vicina al 5 per cento, rispetto a una crescita mondiale del 4,8 per cento; per il 2011 le previsioni indicano un’accelerazione della crescita aggregata delle economie dell'area al 5,5 per cento, dato inferiore soltanto a quello atteso per i Paesi emergenti dell’Asia.

Nel corso del seminario si analizzeranno le prospettive, partendo da uno scenario geopolitico e da un'analisi delle caratteristiche economico-sociali di questi Paesi, per giungere alle esperienze e alle considerazioni di chi si cimenta quotidianamente a livello imprenditoriale con queste realtà. Interranno Pier Luigi d'Agata, direttore generale Assafrica&Mediteraneo-Confindustria e Simone Santi, coordinatore del Mame (network Giovani Imprenditori Africa, Mediterraneo e Medio Oriente).

Per informazioni: giovani@confindustriamodena.it oppure 059448361.

(16 giugno 2011)