Confindustria Modena
Imprese
ARCHIVIO

Stampa l'articolo
innovazione

A Mirandola è di scena il meglio dell'hi-tech

Rigenerand, T-Mas, Egicon e Beltrama sono le 4 imprese della Bassa modenese che si sono distinte durante l'ultima edizione del concorso "Intraprendere". Si presenteranno oggi alle 17 nella Sala Granda del municipio

C'è l'azienda che ha brevettato un modo per moltiplicare le cellule staminali. C'è quella che ha prodotto un software in grado di analizzare le prestazioni tecnico-tattiche di un tennista. Oppure quella che scandaglia i centri di ricerca per trovare buone idee per le imprese. Ma c'è anche chi vuole trasformare una vecchia casa colonica in un centro all'avanguardia per turismo, eventi culturali ed enogastronomia.

I loro nomi? Rigenerand, T-Mas, Egicon e Beltrama. Sono quattro imprese con sede nella Bassa modenese che si sono distinte durante l'ultima edizione del concorso Intraprendere. Si presenteranno oggi alle ore 17 nel corso di un incontro organizzato da Comune, Camera di Commercio di Modena e Democenter nella Sala Granda del municipio di Mirandola.

«Obiettivo di questo incontro», spiega il presidente di Democenter Alberto Mantovani, «è far conoscere queste quattro realtà innovative alle imprese del territorio, sperando si possano avviare partnership interessanti. Le aziende consolidate, infatti, possono trovare nella collaborazione con queste nuove imprese stimoli e occasioni per imboccare con più decisione la via dell'innovazione».

Rigenerand ha sede a Medolla, si muove nell'ambito delle biotecnologie e ha vinto l'ultima edizione di Intraprendere. Lo spin off è nato da alcuni ricercatori dell'ateneo e da un'azienda del settore, la Rand Srl. Prodotto di punta? Un sistema per "moltiplicare" le cellule staminali, che vengono utilizzate dalla medicina rigenerativa per sostituire cellule patologiche, aprendo nuove opportunità di cura, dai tumori alle malattie del sistema nervoso.

Sempre sul podio, sul secondo gradino, è salita un'altra azienda del territorio: Egicon, il cui obiettivo è trasformare idee innovative in prodotti di successo, valorizzando le competenze tecnologiche e intellettuali del made in Italy.

Nel corso dell'incontro saranno presentate anche le esperienze di altre due imprese che hanno partecipato a Intraprendere. Sono Beltrama, che si propone di valorizzare una corte colonica nel centro di San Felice come centro turistico, enogastronomico e culturale, e T-Mas, che ha realizzato un software che analizza in modo automatico gli aspetti tecnico-tattici di un incontro di tennis, fornendo informazioni utilissime ad atleti e allenatori.

Il concorso Intraprendere, nato nel 2001, è un'iniziativa della Provincia e della Camera di Commercio di Modena, con il sostegno finanziario delle Fondazioni bancarie del territorio e delle associazioni di categoria. Come racconta un'indagine realizzata da Democenter tra 136 aspiranti imprenditori e 134 neoimprese che hanno partecipato alle prime quattro edizioni, tra le neoimprese 102 (pari al 76 per cento del totale delle intervistate) sono ancora sul mercato. Un ottimo risultato, vista anche la grande mortalità che caratterizza in momenti di crisi il tessuto imprenditoriale.

(22 settembre 2010)
Argomenti: Enti locali