Stampa l'articolo
Messori

Nuova boutique in Gabon

Dopo quelle in Nigeria e Sud Africa, l'azienda modenese apre un nuovo negozio nello stato africano del Gabon

Non si ferma l’ascesa del brand Messori Uomo nel Continente africano.

Dopo quelle in Nigeria e in Sud Africa, l’azienda modenese ha aperto una nuova boutique, in Gabon, uno dei Paesi con il più alto livello di sviluppo economico dell’area subsahariana.

Il nuovo monomarca si trova all’interno del prestigioso Radisson Blue, elegante hotel e centro finanziario della capitale Libreville.

Alla cerimonia di inaugurazione ha partecipato l’élite economica e politica del Paese, da tempo affezionata cliente del brand.

Gianmarco Messori, Ceo&Tailor dell’azienda, con la linea "Su Misura Black Label", è infatti il sarto personale di numerosi senatori, governatori e primi ministri africani.

Ad oggi, Congo, Angola, Nigeria e Gabon rappresentano i principali mercati di sbocco per l’impresa modenese; l’Africa assorbe il 25 per cento del fatturato dell’azienda.

«Non è stata certo casuale la scelta di aprire la nuova boutique in questo periodo dell’anno», ha dichiarato Gianmarco Messori, «proprio in questi giorni infatti si svolge la Coppa d’Africa, uno dei più importanti eventi, non solo a livello sportivo, ma anche culturale e sociale di tutta l’Africa».

Gianmarco Messori«Durante la competizione calcistica», continua lo stilista modenese, «Libreville è il centro nevralgico di numerose iniziative economiche e culturali di livello internazionale. Quale miglior occasione dunque per inaugurare il monomarca e per consolidare il nostro brand nel Paese. Senza dimenticare, che da sempre, Messori Uomo ha un’attenzione particolare per il mondo del calcio; da anni infatti siamo i fornitori ufficiali di abbigliamento formale del Sassuolo Calcio, una partnership vincente che ci onora e ci sta dando grandi soddisfazioni».

E ci sarà sempre più Africa per l’azienda di fashion modenese: tra i progetti futuri infatti, quello di aprire una nuova boutique a Brazzaville, capitale del Congo.

(27 gennaio 2017)
‹‹ Torna indietro