Stampa l'articolo
Indagine Camera di Commercio

Esportazioni ancora positive per le aziende modenesi

La provincia di Modena si conferma seconda in Regione per livelli di esportazioni, preceduta solo da Bologna

Continua l’andamento positivo per le esportazioni delle aziende della provincia di Modena. A confermarlo è l’Indagine realizzata dal Centro Studi e Statistica della Camera di Commercio di Modena, effettuata su dati Istat e relativi al periodo gennaio–settembre 2015.

In particolare, nella nostra provincia si è registrato un aumento delle esportazioni del 3,7 per cento, rispetto allo stesso periodo dell’anno nel 2014, per un importo totale di 8.826 milioni di euro.

Tra le regioni italiane, il Lazio (+13%), la Calabria (+11,5 %) e il Molise (+9,4 %) sono risultate quelle con la maggiore variazione positiva. Negative invece quattro regioni: Sicilia (-9,1%), Liguria (-5,3%), Marche (-2,7%) e Puglia (-0,4%).

L’Emilia-Romagna conferma il suo andamento positivo con un +3,9% e in regione quasi tutte le provincie, tranne Ravenna (-2,7%) e Forlì (-2,3%) mostrano segnali di crescita; tra le prime troviamo Parma (+7,9%) e Ferrara (+6,6%). Modena rimane al quinto posto per incremento percentuale e seconda provincia dopo Bologna per valore totale di esportazioni.

Per quanto riguarda i comparti industriali al primo posto vi è quello del biomedicale con un incremento del 39,5 %, seguito da ceramico (+8,6 %), dai mezzi di trasporto (+6,7 %) e dall’agroalimentare (+5,7%). In forte diminuzione invece quello dei trattori (-18,2%) e del tessile abbigliamento (-4,1%).

Per quanto riguarda i Paesi di destinazione delle esportazioni, segnali positivi arrivano dal Canada e dalla Groenlandia (+ 33,9 %), seguite, dai Paesi dell’Africa Centro Sud (+18,6%) e dagli Stati Uniti (+17,3%).

In calo quelle verso l’Africa del Nord (-13,6%), il Medio Oriente (-6,3%) e i Paesi europei non appartenenti all’Unione Europea (-12,1 %) tra cui spicca la Russia. Male anche l’America del Sud (-4,2%) a causa della forte recessione economica, in particolare modo del Brasile.

Tra i primi dieci Paesi esteri verso cui le aziende della nostra provincia esportano troviamo il Giappone (+20,1%), il Regno Unito (+12,9) e i Paesi Bassi (+12,2 %); in calo invece l’Austria (-7,2%), la Francia (-3,6%9 e la Germania (-0,5 per cento). 

(16 dicembre 2015)
‹‹ Torna indietro